Dal Südtirol al (sogno) Serie A: Simone Mazzocchi

269

Tra i giocatori che si stanno mettendo in mostra a suon di gol in questo inizio di campionato di Serie B c’è senza dubbio Simone Mazzocchi della Reggiana e dire che, almeno prima di questo avvio, non è mai stato un bomber…

La sua storia 

Simone Mazzocchi nasce a Milano il 17 Agosto del 1998. Inizia a giocare a calcio nelle file del G.S. Villa, squadra con sede a Milano Nord, ma presto si unisce alle giovanili dell’Atalanta. A fine 2014 c’è per lui la prima convocazione con la squadra della Primavera, trovando così il debutto contro il Cittadella. In due stagioni con la Primavera accumula 56 presenze, siglando 16 reti. Nella stagione 17/18 arriva il trasferimento in prestito al Siracusa. In 26 presenze tuttavia, non riesce a trovare la via della rete. La stagione successiva si trasferisce al FC Südtirol e in 33 presenze segna solamente 4 gol. 

Nella scorsa stagione, invece, si sblocca e non si ferma più.     In 24 presenze mette a segno 10 gol e trascina la squadra di Bolzano fino al secondo turno dei playoff Serie C vinto poi dalla Reggiana. Squadra che ha deciso di puntare proprio su di lui e, per il momento, la scelta ripagare molto bene.                             11’ posto in Serie B e Mazzocchi capocannoniere della squadra con 5 reti segnate in 8 presenze.  

Caratteristiche tecniche 

Mazzocchi è una prima punta di movimento e ha una grande abilità nel giocare su tutto il fronte d’attacco, sia come esterno d’attacco ma anche come punta centrale disponendo di un ottimo fisico (180 cm) che gli permette di essere il riferimento centrale. Inoltre è bravo nella protezione di palla, abile ad aprire gli spazi per i compagni ma anche a dialogare con quest’ultimi. L’ultimo gol segnato, il 3-0 al Monza la settimana scorsa, mostra tutte le sue qualità anche nel tiro da fuori. Stop al limite dell’area, protezione palla dall’attacco di un difensore, tiro potente e angolato che non lascia scampo al portiere. 

Mazzocchi è di proprietà del Südtirol che lo ha acquistato alla fine della seconda stagione dall’Atalanta, che però ha mantenuto un diritto di ricompra esercitabile fino a fine Giugno. Chissà che, continuando così, non possa essere ripreso propio dai bergamaschi e che possa realizzare il suo sogno, confidato in una intervista a mondosportivo.it nel 2018, di giocare in Serie A e di fare un gol… alla Cristiano Ronaldo. “[…] Mi piacerebbe segnare in rovesciata con la palla che va indietro. Per intenderci, tipo quella di Cristiano Ronaldo contro la Juventus la scorsa edizione (2017/2018) della Champions League. Una rete che sarebbe stupenda da realizzare, perché c’è tutto in un gol del genere”.