Napoli, De Laurentiis contro tutto e tutti

71
Calciomercato Napoli

Il presidente del Napoli, chiedeva chiarezza. Malagò voleva unanimità

Non se ne sta parlando tanto, ossia, della dimissione della presidenza della Lega serie A di Micciché, che ha destato meraviglia e curiosità nel mondo del calcio. Sotto l’appoggio di Malagò, Micciché ottenne la presidenza ma senza una vera e valida spiegazione, è cambiato tutto. In queste ore, spunta un audio nel giorno dell’elezione, in cui erano presenti tutti i presidenti e dirigenti delle squadre della massima serie. E si sente la voce, contrariata di Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, che si oppone alla presidenza di Micciché avvenuta il 18 marzo, sotto richiesta di Giovanni Malagò presidente del CONI. De Laurentiis si fece sentire con un “io mi faccio fuori”, che spiega l’andamento, non proprio chiaro del calcio italiano. Ecco un estratto:

De Laurentiis: “Io non sono d’accordo a dare questo tipo di approvazione finché non capisco questa Lega cosa vuol fare e dove vuole arrivare. Poiché secondo me ci sono troppe anime diverse e non si è quindi convinti che il viaggio verso il futuro della A debba essere quello o quell’altro, ma ci sono varie frange. Io preferisco starne fuori. Se ne dovrò stare fuori senza riconoscere l’operato della Lega, vedremo. Io adesso gioco contro tutto e contro tutti. Fino a che non ci mettiamo in una stanza e decidiamo da grandi che cosa vogliamo fare”.

ph: KeyPress