Dramma Zanardi: le condizioni di salute dell’ex pilota

52
Alex Zanardi
Foto Wikicommons

Filtra ottimismo dopo che nella giornata di ieri l’ex pilota di Formula1 è stato trasferito a Padova

Il 19 giugno Alex Zanardi è stato vittima di un incidente con la sua handbike che gli poteva costare la vita. Portato lo scoroso 24 luglio al San Raffaele di Milano, ieri dopo quattro mesi Zanardi è stato dimesso e trasferito all’Ospedale di Padova. In Veneto l’ex pilota proseguirà con il percorso di riabilitazione fisica e cognitiva. Uno spostamento in un’altra struttura che sa di buona notizia ma ci servirà molta cautela.

La nota pubblicata ieri dall’Ospedale San Raffaele di Milano: “L’Ospedale San Raffaele informa che oggi Alex Zanardi è stato trasferito presso l’Ospedale di Padova. Il paziente ha raggiunto una condizione fisica e neurologica di generale stabilità che ha consentito il trasferimento ad altra struttura ospedaliera dotata di tutte le specialità cliniche necessarie e il conseguente avvicinamento al domicilio familiare. Il paziente giunto al San Raffaele il 24 luglio scorso, in condizioni di grave instabilità neurologica e sistemica, ha affrontato dapprima un periodo di rianimazione intensiva, quindi  un percorso chirurgico,  in primo luogo per risolvere le complicanze tardive dovute al trauma primitivo e in seguito per la ricostruzione facciale e cranica. Negli ultimi due mesi, ha potuto intraprendere anche un percorso di riabilitazione fisica e cognitiva. Ad Alex e alla sua famiglia tutto l’ospedale augura un futuro di progressivo miglioramento clinico”