ESCLUSIVA – Antonio De Bartolo Core de Roma: “Il terzo posto è possibile”

94

Antonio De Bartolo da i voti alla sua Roma

Ai microfoni di SportPaper.it, il noto giornalista romano Antonio De Bartolo, volto storico della trasmissione sportiva Orazi e Curiazi e speaker radiofonico dal cuore giallorosso, da i voti alla sua Roma. Di seguito l’intervista completa:

Come vedi Totti nel nuovo ruolo di procuratore?

Io penso che Totti possa fare qualsiasi cosa, è stato un bravissimo calciatore, probabilmente uno dei migliori tre del nostro paese e credo abbia delle grandi opportunità perchè ha grandi visioni di quello che è il gioco del pallone.

Quanto è importante l’apporto di Henrikh Mkhitaryan?

Io credo che sia importantissimo come importante è tutta la gente che è in grado di giocare bene a pallone. In Italia ha ancora forse dimostrato poco, per cui penso che dovrebbe essere riconfermato alla Roma.

Che tipo di campionato può fare la Roma nel finale, il quarto posto è possibile o impossibile?

Niente è impossibile, la Roma è a tre punti dall’Atalanta che però deve recuperare una gara. Credo che sia venuto bene un pò tutto, recupererà Zaniolo, io sono ottimista su questo. La Roma rimane un’ottima squadra anche se ha avuto delle situazioni durante il campionato dove addirittura gli sono mancati nove titolari, e nonostante questo siamo li. Il terzo o quarto posto senza quegli infortuni sarebbe stato una formalità.

Per la prossima stagione deve ripartire da Fonseca e dove si deve rinforzare?

Fonseca deve assolutamente rinnovare le fasce, si partirà con dei giovani come è stato detto, la Roma ha delle spese folli attualmente, ad esempio Juan Jesus prende 4 milioni che è un’enormità. Questa società ha comunque dimostrato di avere voglia di lottare e hanno deciso di ricapitalizzare a breve.

C’è in atto la cessione della proprietà della Roma, ci sono novità in tal senso?

Io credo che Friedkin si sia fermato anche a causa del problema Covid19, non scordiamoci che ci sarà un calo per tutti. Non scordiamoci ad esempio che l’Italia perderà il 9.5% del PIL, e anche il calcio subirà un normale calo. La voglia della Roma è quella di andare avanti e di essere tra le prime 3-4 squadre. Credo che Pallotta e Friedkin alla fine troveranno un accordo, sono successe troppe cose e penso che l’attuale dirigenza cederà il club. Non credo che Friedkin possa versare i famosi 780 milioni pre Coronavirus, ma la cifra penso che possa scendere intorno ai 600 milioni.