Esclusiva – Vincenzo Matrone: “Più facile che Elliott mandi via Maldini e Boban che non Giampaolo”. E su Gattuso…

187

L’opinione di Vincenzo Matrone sul momento negativo del Milan

Ai nostri microfoni Vincenzo Matrone, milanista e milanologo nonchè opinionista su Sportitalia. Di seguito le sue parole:

Cosa non va nel Milan?

Io penso che quando una squadra vince il merito è di una società, quando non va bene è sempre colpa della società. Per società io intendo la proprietà, sai a volte diamo dei gran meriti ai direttori sportivi che secondo me non hanno.Il miglior direttore sportivo che io abbia mai visto per vent’anni è stato Galliani, il peggiore per cinque anni sempre lui.

Maldini e Boban hanno delle colpe in questo momento?

Qualcosa hanno sbagliato indubbiamente,  hanno forse poca esperienza. Io mi ricordo che un uomo con molta esperienza mandò via Allegri per prendere Seedorf, quelli con molta esperienza a volte fanno i danni, ed è facile fare i paragoni con i cugini interisti. Marotta è un Ds bravissimo, ma proviamo a fare un calciomercato a queste condizioni: se vendi Andrè Silva puoi comprare qualcuno, i giocatori devono avere massimo 25 anni, non possono guadagnare più di 3 milioni se sono stranieri è meglio perchè hanno le agevolazioni fiscali. Io penso che anche Marotta avrebbe avuto le sue difficoltà. All’Inter adesso è troppo semplice, tanto paga lo Zio della Cina. Come io non credo che sia colpa di Totti se hanno venduto Salah al Liverpool. a volte si danno meriti e demeriti eccessivi ad una proprietà. Quello che conta è quello che mete i soldi e ti fa fare bella figura.

Come vedi la posizione di Giampaolo?

Giampaolo ha i suoi margini di colpa, è un maestro di calcio ma di quelli moderni, nel senso che si fanno mettere i piedi in testa dai genitori. Noi avevano bisogno di un maestro all’antica, che in una tasca aveva le caramelle e nell’altra il bastone. La cosa che hanno sbagliato più di tutto dirigenza e allenatore è successa ieri, per me dovevano portare tutti in ritiro.

Al Genoa traballa la panchina di Andreazzoli. Si vocifera un arrivo di Gattuso e Domenica prossima c’è Genoa-Milan? Sarebbe la vendetta perfetta per Ringhio?

Io già faccio fatica a credere che Gattuso andrà al Genoa. Ringhio ha lasciato il cuore al Milan, forse è stato anche capito male dai tifosi rossoneri, non mi pare che ci sia stata una campagna per farlo rimanere alla guida del Milan, compresi quelli che ieri sono andati via dalla curva. Io non ricordo lo scorso anno striscioni dove Gattuso veniva difeso, mi ricordo tante chat dove si diceva che non era un bravo allenatore. L’anno scorso ha iniziato una preparazione con i cinesi, Higuain voleva andare via, nove infortunati e nonostante tutto è arrivato a due punti dall’Inter e ad uno dall’Atalanta. Come in ogni buona famiglia, se c’è qualcosa che non va forse è colpa di tutti.

Stamane la Gazzetta annunciava Ranieri al Milan. Potrebbe essere l’uomo giusto al posto giusto?

E’ impossibile, piuttosto c’era l’altra voce che indicava Tassotti con Schevchenko, anche se è impegnato con l’Ucraina potrebbe mantenere il doppio ruolo. MA la decisione non la prende ne Maldini ne Boban, la rende Elliott perchè non credo che Giampaolo faccia la stessa mossa di Gattuso, di fronte a tutti disse vi lascio i miei soldi. Io ho parlato con colleghi che trattano economia, e mi hanno detto che sarà forse più semplice che Elliott mandi via sia Boban che Maldini.