F1, Gp Australia: è il solito Hamilton, ma Vettel parte secondo!

167
Gp Belgio

L’inglese, velocissimo in qualifica, ottiene la pole numero 62 in carriera. Incoraggiante la prestazione delle Ferrari

Le qualifiche del primo gran premio della stagione si sono svolte all’Albert Park di Melbourne sotto un cielo nuvoloso.

La sensazione, sin dal Q1, è che la Mercedes sia una macchina velocissima. Hamilton fa registrare subito il primo tempo con 1:24.191, pur commettendo qualche sbavatura. Il suo compagno di squadra Bottas passa al secondo step con il quarto tempo. In mezzo ai due le Ferrari di Raikkonen e Vettel. Sorpredente la prestazione in Q1 di Hulkenberg, quinto con la sua Renault, a differenza del compagno di squadra Palmer escluso con l’ultimo tempo. Ma soprattutto incredibile Giovinazzi, catapultato sulla Sauber al posto di Wehrlein ancora infortunato, che per pochissimo non ha centrato il Q2. Buon Q1 anche per la Haas di Grosjean, ma non per il compagno di squadra Magnussen, escluso.

Il Q2 si svolge sotto nuvoloni ancor più minacciosi e vede Bottas registrare la miglior prestazione, davanti a Hamilton. Seguono Raikkonen e Vettel. Ricciardo e Verstappen rispettivamente quinto e sesto; poi Massa, Grosjean e a chiudere la top ten le due Toro Rosso di Kvyat e Sainz. Esclusi Perez, Hulkenberg, Alonso, Ocon, Ericsson.
Hamilton ha passato il Q2 con gomma ultrasoft usata la stessa che dovrà utilizzare domani in partenza. Che questo gli faccia perdere qualche decimo nei giri iniziali di gara?

Intanto l’ultima fase delle qualifiche comincia con qualche passeggera goccia di pioggia. Bottas vola, Vettel fa meglio di lui, ma Hamilton allunga la zampata sulla pole position facendo registrare 1:22.496, dando tre decimi al tedesco della Ferrari. A 2 min dall’inizio, poi Ricciardo perde il posteriore in uscita di curva a circa 200km/h e finisce contro le barriere. Per il pilota nessun problema, ma qualifica finita e bandiera rossa. Anche quest’anno la pole per un pilota australiano, mai registrata finora, è rimandata. Ricciardo partirà decimo.
Alla fine Hamilton si migliora anche e segna il giro record di 1:22.198, conquistando la prima posizione in griglia. Accanto a lui, partirà Vettel. Grandissimo tempo per il pilota Ferrari: 1:22.456, con miglior tempo assoluto nell’ultimo settore. Seconda fila composta dai rispettivi compagni di squadra: Bottas terzo e Raikkonen quarto. Quinto Verstappen, con un distacco di quasi un secondo da Hamilton. Incredibile Grosjean, che partirà sesto. Massa scatterà dalla settima posizione; a seguire le due Toro Rosso e a chiudere la quinta fila, partendo in decima posizione, Ricciardo, che non ha fatto registrare il tempo nel Q3 a causa dell’incidente.

Per Lewis Hamilton si tratta della 62ma pole position in carriera, meglio di lui soltanto Michael Schumacher e Ayrton Senna. È la quarta consecutiva in Australia, per il pilota britannico, che ha parlato ai microfoni di Sky dopo la qualifica. “Sono molto affamato. Giro di qualifica molto solido, chiaramente ci sono sempre settori in cui migliorare. Volevo iniziare la stagione come ho concluso lo scorso anno, spingendo molto forte. Vedremo, domani sicuramente sarà diverso. Non so come siano andati sul passo gara (le Ferrari), ma sono molto molto vicini. Ci sarà battaglia vera, due decimi di secondo non sono granchè.”