Fantacalcio, al via una nuova fantagiornata

434
Spezia Frosinone

pallone

Molti fantallenatori potranno sorridere, grazie all’eliminazione di tutte le squadre italiane dalle Coppe Europee. Ora il campionato diventa l’unico obiettivo raggiungibile,spazzando via i dubbi legati ai vari turn-over. Si torna all’antico con due match al Sabato. Domenica colma di impegni nel lunch-time, alle 15 e alle 18. Posticipo serale a San Siro con Milan e Lazio. Ora i nostri consigli.

EMPOLI – PALERMO

La crisi di risultati e gioco è ormai assodata. In casa i Maccarone e Zielinski di turno potrebbero ritrovare lucidità. Preferiamo Saponara a Pucciarelli. Non al meglio Mario Rui, consigliamo Laurini.

Novellino perde Chocev per somma di gialli. Ok all’impiego di Vazquez e Gilardino, nonostante il periodo poco brillante. Si a Hiljemark, meno Jajalo e Quaison. In difesa evitate tutti.

ROMA – INTER

8 vittorie consecutive rendono idea dello stato dei giallorossi. In avanti fuori Salah, optiamo per El Shaarawy e Dzeko. Non rischierei Pjanic e Perotti. Per la retroguardia citiamo Rudiger, che dovrebbe tornare titolare.

Diversi forfait, tra i quali Icardi e Brozovic. Noi puntiamo su Eder e Ljajic, lasciando a riposo Perisic. Ok per Medel, ma non aspettatevi bonus. Davanti a un super impegnato Handanovic, citiamo Juan Jesus.

ATALANTA – BOLOGNA

Orobici in ritiro da stasera, per volere stesso dei giocatori. Voglia di rivalsa, che passerà tra i piedi di Diamanti (grande ex) e il solito Gomez. Bene l’intraprendenza di D’Alessandro, piuttosto che le geometrie di De Roon. Dietro ci affidiamo a Masiello.

Tegola Destro (out un mese), dubbio Mounier. Scelte obbligate per Donadoni, con Floccari a ben figurare nell’attacco. In ombra Giaccherini, prevaricherà la voglia di Donsah e Taider. Troppo fallosi Diawara e Mbaye. Occhio a Maietta,sempre ottimo fin qui.

FROSINONE – FIORENTINA

La salvezza passa da questa sfida, un crocevia fondamentale per gli uomini di Stellone. Ciofani potrà soffrire contro Gonzalo, optiamo quindi per la mobilità di Dionisi. Sempre bene Sammarco e Gori negli inserimenti. Fuori Kragl, non troppo convincente. Blanchard la sicurezza nel pacchetto arretrato.

Pioggia di critiche su Sousa, colpevole di “abuso di turn-over”. Stavolta tutti i titolari in campo, con Kalinic apparso in ripresa. Periodo di appannamento per Bernardeschi, scegliamo Zarate più fresco. Tello e Badelj le altre nostre scelte. Fuori Borja e Alonso.

SAMPDORIA – CHIEVO

Match risolto dalle giocate dei più bravi tecnicamente. Quindi spazio a Cassano e Alvarez, con particolare attenzione a Correa specie se , a gara in corso. No a Quagliarella e Soriano. Buona scelta Viviano tra i pali.

Pesante assenza di Dainelli, ci sarà Spolli ma non sarà lo stesso. In affanno Floro Flores, preferiamo Meggiorini. Spesso attivi in fase offensiva, i due finti esterni Castro e Birsa, che sono i primi a gettarsi negli spazi. No a Hetemaj.

SASSUOLO – UDINESE

Berardi e Sansone, ecco i veri punti di forza degli emiliani. Fuori Defrel e Biondini. Per un’ottima difesa non possono mancare Acerbi e Vrsaljko.

Scelto De Canio al posto di Colantuono. Thereau resterà una pedina fondamentale, così come Badu. No a Fernandes, meglio Edenilson che dovrebbe giocare più alto rispetto alla linea di difesa. Ok Widmer, no a Adnan.

TORINO – JUVENTUS

Tempo di derby e tempo di cuore Toro. In attacco occhi su Immobile, ma potrebbe essere Belotti a risolverla. Acquah e Molinaro, rischiano il giallo. Bene Peres e Maksimovic.

La delusione di Monaco peserà, nonostante l’ottima prestazione. Non recuperano Chiellini e Marchisio, incertezza su Dybala. Non lo farà rimpiangere Zaza. Si anche a Alex Sandro,Cuadrado e Barzagli. Su Morata, croce dei propri allenatori in campionato, sembra arrivato il tempo del riscatto.

HELLAS VERONA – CARPI

Scontro salvezza per antonomasia. Gialloblù che non possono contare sul Toni di una volta. Più bravi i giovani come Rebic e Wszolek, meno Ionita che nel ruolo di interno non pare trovarsi. Migliorato Fares,sempre negativo invece Marrone.

Carpigiani in forma e grintosi. La carica arriverà da Lasagna e Di Gaudio, senza dimenticare Lollo a supporto della prima punta. Letizia può essere sempre una buona scelta. Escluderei dagli 11 ideali Cofie e Gagliolo.

NAPOLI – GENOA

Con Sarri il rischio ballottaggio è pressoché inesistente. Difficile rinunciare a uno dei 3 in attacco. Ottimo momento per Jorginho, a differenza di Allan e Hamsik. Praticamente un’ala Ghoulam, dai suoi cross arrivano i maggiori pericoli.

Trasferta quasi proibitiva per la compagine di Gasperini. Scegliamo Laxalt a dispetto di Pandev e Cerci. Bene Dzemaili e Ansaldi. Fuori De Maio e Gabriel Silva.

MILAN – LAZIO

Bocciato Balotelli, dentro Menez di fianco a Bacca. Il colombiano soffre il periodo no, scegliamo proprio l’ex Roma. Si al corridoio di destra tra Abate e Honda. A sinistra meno bene Antonelli, ottimo invece Bonaventura.

Il secco 3 a 0 subito nel ritorno di Europa League condizionerà la gara. Difficile leggere il match. Ci affidiamo ai meno peggio, come Keità e Matri. Il vero leader Biglia non ha voglia di mollare, così come Cataldi. No a Felipe Anderson e Braafheid. Apprezziamo il dinamismo di Lulic.