Fantacalcio, consigli 15esima giornata Serie A: top e flop undici

73
Fantacalcio consigli
ph: Fornelli

La formazione ideale e quella da evitare assolutamente al Fantacalcio in vista della 15esima giornata di Serie A

Top e flop undici a confronto 

Quest’anno c’è poco tempo per digerire il panettone, nemmeno il tempo di smaltire le abbuffate delle festività che si torna già in campo. Domenica 3 gennaio torna il campionato e per chi gioca al Fantacalcio è tempo di schierare la formazione in vista della 15esima giornata di Serie A.

Il turno dopo la sosta nasconde sempre molte incognite ed insidie, per questo meglio affidarsi all’usato sicuro, anche se le sorprese in questi casi sono sempre dietro l’angolo. Dunque, andiamo a vedere l’undici ideale con un piccolo cambio di modulo per dare una ventata di novità al 2021.

TOP UNDICI (4-4-2): Handanovic; Milenkovic, Smalling, Bastoni, Gosen; Chiesa, Luis Alberto, Barella, Pobega; Lukaku, Cristiano Ronaldo.

PANCHINA: Gollini, Donnarumma, Romero, Romagnoli, Acerbi, Bonucci, Calhanoglu, Milinkovic, Veretout, Mkhitaryan, Zaccagni, Soriano, Immobile, Lautaro Martinez, Petagna, Muriel, Duvan Zapata, Morata.

La flop undici della 15esima giornata di Serie A

Dall’altra parte ci sono invece coloro che in virtù di un andamento poco positivo prima della sosta o per incroci non proprio propizi, è probabilmente meglio evitare.

FLOP UNDICI (4-4-2): Da Costa; Yoshida, De Maio, Luperto, Czyborra; Radovanovic, Ionita, Marin, Rincon; Palacio, Simy.

PANCHINA: Musso, Consigli, Montipò, Marrone, Walukiewicz, Tomiyasy, Tuia, Bonifazi, Masiello, Badelj, Svanberg, Lukic, Pereyra, Ekdal, Sottil, Messias, Caprari, Pussetto, Destro, Cornelius, Colley

A prescindere da uomini e moduli, quando si gioca al Fantacalcio è bene capire pure le potenzialità del proprio avversario in quel turno. Nel caso si giochi contro qualcuno che ha tante frecce al suo arco, probabilmente è meglio agire di rimessa e cercare di prendere bonus con moduli e modificatori.

Se invece l’avversario non ha molte alternative è il caso di osare e di provare ad arrivare alla vittoria attraverso i propri interpreti migliori senza aver paura dei malus derivanti da moduli e magari lasciandosi alle spalle i vari modificatori. Alle volte azzardare può essere la via più semplice per arrivare al successo.