Figc: le decisioni del giudice sportivo

74

Figc: il giudice sportivo si pronuncia su Cacciatore e Giulini

Dopo l’ennesima giornata di campionato tempestata di polemiche il giudice sportivo della Figc ha raggiunto un verdetto per due persone in particolare. A Cacciatore sono state inflitte ben 2 giornate di squalifica per il comportamento tenuto in campo: dopo l’espulsione del compagno di squadra Bastian, gli animi tra Chievo e Juventus si surriscaldano troppo. Cacciatore viene atterrato subendo fallo. Nonostante si sia rialzato e pronto per riprendere posizione dal direttore di gara arriva l’ordine di uscire a bordo campo momentaneamente,  come da prassi secondo il regolamento. Sta di fatto che Cacciatore mostra in modo eclatante il gesto delle manette come ad indicare una illecita presa di posizione da parte dell’arbitro. Gesto reiterato e ripreso dalle telecamere a bordo campo.

Cagliari: Giulini inibito più ammenda

Per quanto riguarda il Cagliari,  il giudice sportivo della Figc ha deciso per Giulini inibizione da doveri legati alla rappresentazione della squadra in sede più una multa di 5 mila euro per fatti reiterati durante la stessa partita: sul rosso di Tagliavento ai danni di Fabio Pisacane il presidente del Cagliari non ci vede più. Trovandosi nelle immediate vicinanze del campo tenta di dirigersi verso Tagliavento ma viene trattenuto dai suoi collaboratori e dal quarto uomo. Lo stesso Giulini poi cerca continua la discussione all’entrata degli spogliatoi accusando l’arbitro di grave presa di posizione.

Ancora il giudice sportivo non si è pronunciato sull’eventuale tocco di mano di Cutrone che si dice tranquillo e fermo sulle sue decisioni. Nella giornata di ieri era stato anticipato un probabile utilizzo della prova TV.