Gattuso: “A Donnarumma ci pensa Fassone. Io penso al gioco”

68

Il tecnico ai microfoni di Milan Tv è fiducioso. La dirigenza risolverà la situazione con Donnarumma

Poteva essere una settimana tranquilla, la prima vittoria sulla panchina rossonera era arrivata e invece Gennaro Gattuso si trova a dover cercare di gestire un’altra situazione bollente. La saracinesca milanista e il suo procuratore Mino Raiola, sarebbero di nuovo in rotta con la dirigenza. Ma il tecnico è convinto che Fassone saprà risolvere la situazione e pensa al gioco del suo Milan

Parleranno Fassone e Mirabelli. Lo vedo tranquillo

“Da parte mia non c’è nessun problema, con lui ci parleranno Fassone e Mirabelli. Se realmente ci sono problemi sarà una questione che gestiranno loro. Io con lui ci parlo tutti i giorni, lo vedo tranquillo e non mi pare che abbia fatto emergere problemi simili. Gli brucia quando non arrivano i risultati, dopo Benevento era molto triste perchè abbiamo preso gol al 96esimo.”

I ricordi a Milanello. La voglia di stare in spogliatoio e non in ufficio

 “E’ come se non me ne fossi mai andato da Milanello; e invece, anche per scaramanzia, non ci ero mai venuto da quando ho smesso. Quando sono nelle stanze di Milanello ripenso ai grandi allenatori che ho avuto, mi fa strano. Nel mio ufficio non ci vado mai, il mio posto è in spogliatoio, con il gruppo. E’ il posto che preferisco”.

Meglio con la difesa a quattro

“Con la difesa a quattro ho visto un miglioramento. Sembra dare più garanzie, ma ancora abbiamo molto da lavorare. Lasciamo ancora troppi spazi agli avversari, nel primo gol abbiamo fatto qualche errore. Dobbiamo lavorare come una squadra. Non si difende solamente in quattro, ma tutti insieme. La squadra deve giocare bene anche in fase difensiva.