Granada-Real Madrid 1-2. Conquista di Granada in 45 minuti galattici. Highlights e tabellino

29

Granada-Real Madrid 1-2

Nel 1492 l’esercito cristiano riesce ad assaltare Granada, ultima enclave musulmana, completando la Reconquista della penisola iberica. Con lo stesso spirito il Real Madrid stasera conquista l’Estadio de Los Carmenes e si porta ad una sola vittoria dal suo trentaquattresimo campionato. Grande merito va alla volpe Zinedine Zidane, che si presenta sul campo di battaglia con una falange composta da Casemiro, Kroos, Modric, Valverde e Isco. 5 centrocampisti trafficano in mezzo concentrando lì tutta l’attenzione. E’ un diversivo che permette alla cavalleria di spingere e colpire. Dopo 10 minuti infatti il Real è già in vantaggio con la rete segnata da un suo destriero di razza, Ferland Mendy. Il terzino francese entra in area, arriva quasi sul fondo e scarica un tiro potente e alto sul primo palo. Una volta ferito l’avversario, si buttano nella mischia i soldati migliori. Quindi, dopo 6 minuti dal primo gol, Isco prende palla a centrocampo e vuole passarla a Modric. Peccato che ci siano due giocatori ad ostacolarlo, quindi l’opzione più semplice è darla a qualcun altro. Possibilità già scartata perché quel pallone finisce con un colpo di tacco al compagno croato, che con precisione mette in moto il proprio centravanti. Karim Il Magnifico Benzema controlla, si accentra e invia un abbraccio a tutti gli amanti del calcio con un giro perfetto del pallone. Il resto del primo tempo è soltanto una lezione di bel calcio del Real Madrid. Nella ripresa invece si parla una lingua un po’ diversa perché il Granada è la rivelazione della Liga. Un club che, da neopromosso, si sta giocando ancora la qualificazione all’Europa League. Non bisogna dimenticare inoltre che all’andata, al Bernabeu, giocava la capolista anche in quel caso, ma era la squadra di Diego Martinez. I biancorossi alzano il baricentro e mettono in seria difficoltà gli avversari. Alla fine però, il Real subisce un solo gol grazie alle barricate costruite da Ramos e Courtois. Quindi i Blancos ritornano a +4 dal Barcellona. Mancano soltanto due turni al termine del campionato, che si giocheranno giovedì e domenica con quasi tutte le partite in contemporanea alle 21.

Granada-Real Madrid: tabellino e highlights

Marcatori:

Granada:(4-2-3-1) Rui Silva, Victor Diaz, Sanchez, Duarte, Gil Dias, Azeez, Herrera, Foulquier, Vico, Machis, Carlos Fernandez. A disposizione: Puertas, Montoro, Eteki, Cortes, Koybasi, Escandell, Andorinha, Neva, Sanchez, Rodriguez, Soldado. Allenatore: Diego Martinez

Real Madrid:(4-5-1) Courtois, Mendy, Ramos, Varane, Carvajal, Modric, Casemiro, Kroos, Isco, Valverde, Benzema . A disposizione: Asensio, Rodrygo, Areola, Altube, Militao, Hernandez, Gutierrez, Hazard, Bale, Vazquez, Brahim, Vinicius. Allenatore: Zinedine Zidane

Arbitro: Jaime Latre

Ammoniti: 46′ Duarte, 58′ Gil Dias; 17′ Mendy, 90+3′ Courtois

Espulsi:

Highlights