I Cavs di Collin Sexton rovinano l’esordio del big three dei Nets

42

Il tanto atteso debutto del terzetto di stelle dei Brooklyn Nets a pieno organico è finalmente arrivato nella notte scorsa, ma è stato rovinato dalla prestazione stellare di Collin Sexton, valsa ai suoi Cleveland Cavaliers la vittoria per 147-135 al secondo supplementare.

Esordio d’insieme comunque più che positivo per Kevin Durant (38 punti, 12 rimbalzi, 8 assist e 4 stoppate), James Harden (21 punti, 10 rimbalzi e 12 assist) e Kyrie Irving (37 punti e 3 assist). I tre si sono semplicemente trovati davanti un Sexton in stato di grazia, in grado di segnare 20 punti consecutivi a cavallo dei due overtime e di chiudere la nottata con 42 punti, 5 rimbalzi e 5 assist a proprio nome. Fondamentale anche un Cedi Osman in netta crescita, con 25 punti, 7 rimbalzi e 7 assist.

“Ho avuto buone sensazioni.” ha commentato Durant della prima uscita con entrambi i compagni stellari al suo fianco “E’ sembrato perfetto, come se avessimo sempre giocato insieme. Ho avuto la sensazione che ci divertiremo. E’ stato comunque un inizio non facile, una partita da alti e bassi.”

“Abbiamo avuti molti momenti di difficoltà.” ha sottolineato poi il capo allenatore dei Nets, Steve Nash “Perciò abbiamo molto su cui lavorare, ne siamo consapevoli, come lo siamo di essere una squadra molto votata all’attacco. Dobbiamo trovare modi di rimanere uniti in difesa. (…) Al secondo supplementare eravamo molto stanchi.” ha poi aggiunto, considerando i 50 minuti giocati sia da Durant che da Harden.

“Sono sempre grato di giocare lo sport che amo.” ha commentato invece Kyrie Irving, al ritorno sul parquet dopo sette gare di assenza dovuta a motivi etichettati come familiari “Non lo darei mai per scontato. Ora giocando con Kevin Durant e James Harden, insomma bastano questi nomi per farti capire che ti divertirai.”