Il Milan cade al San Paolo, vince il Napoli in rimonta (3-1)

45

Nell’anticipo serale della 23° giornata il Napoli al San Paolo supera 3-1 il Milan. Rafa Benitez utilizza a centrocampo Inler e Jorginho e il trio Insigne, Hamsik e Martens dietro a Higuain. Seedorf schiera un modulo speculare con il debutto di Esssien a centrocampo e Taraabt – a supporto del rientrante Balotelli – con Robinho e Abate, che agisce da trequartista di destra. La gara si dimostra subito all’altezza del blasone delle due squadre e al primo affondo gli ospiti trovano il vantaggio con un’azione di Taraabt che, al 7’ dopo una lunga galoppata, sorprende la retroguardia azzurra con una conclusione personale che trova l’angolo alla sinistra di Reina. La reazione dei partenopei è immediata e all’11’ un sinistro potentissimo di Inler, complice un tocco di De Jong, fa raggiungere il pareggio al Napoli. I padroni di casa provano più volte cercare il raddoppio con conclusioni di Higuain, Mertens e Maggio che colpisce il palo, mentre il Milan ha improvvise fiammate che creano apprensione alla retroguardia napoletana.

Nella ripresa Kakà subentra a Robinho ma al 10’ i padroni di casa si portano in vantaggio con un colpo di testa di Higuain – con un errore di Mexes – che sfrutta un cross di Inler. Poco minuti dopo lo stesso attaccante azzurro sfiora nuovamente il gol. Mister Seedorf tenta di potenziare la squadra sostituendo Emanuelson con Montolivo e Balotelli con Pazzini. I rossoneri si rendono pericolosi in un paio di occasioni anche grazie ad un paio di errori del portiere Reina. Benitez risponde con l’inserimento di Callejon al posto di Insigne. Al 37’ la doppietta di Higuain chiude la gara e mette sotto chiave i tre punti. Si ferma al San Paolo la striscia positiva di Seedorf che aveva fruttato sette punti nelle ultime tre partite. Il Napoli si presenta nel migliore dei modi alla semifinale di ritorno di mercoledì di Coppa Italia contro la Roma. Si segnalano disordini tra tifosi napoletani e forze dell’ordine prima della gara.