Inter – Icardi: è tempo di rinnovo

67

Icardi: prestazioni opache, colpa del rinnovo?

È un’Inter che ritrova la vittoria, quella vista ieri sul campo di Parma, ma quel che invece fatica ancora a ritrovare, è il suo capitano. Il bomber nerazzurro Mauro Icardi, è a secco di gol da ben 7 gare ormai: l’ultimo gol dell’argentino, risale infatti al 15 dicembre 2018, nella gara disputata contro i bianconeri di Udine. I numeri parlano chiaro; per capitan Maurito, mai così male da quando veste in nerazzurro. Questo periodo di buio da parte dell’attaccante, sembra coincidere perfettamente con la questione rinnovo, che tarda a risolversi.

Spalletti su Icardi, messaggio alla società: “si acceleri col rinnovo”

Ed ha parlato anche Luciano Spalletti ai microfoni dei giornalisti che lo hanno intervistato subito dopo la vittoria al Tardini. Il tecnico di Certaldo, quasi a volersi levare il sassolino dalla scarpa, si espone anche sul caso Icardi: “Problemi? Di certo non glieli ho creati io. Le cose vanno chiarite, perché poi quando si lasciano le cose a metà si lasciano aperte alle interpretazioni. Qualche discorso di troppo si è fatto, ora è tempo di parlare di queste cose che ci siamo tirati indietro per mesi. È evidentemente condizionato da alcune situazioni nell’ultimo periodo”. Tra le righe, mister Spalletti pare stia facendo richiesta a Wanda Nara e Beppe Marotta, di risolvere una situazione che ormai da troppo va avanti.

Marotta frena sul rinnovo, ma nelle ultime ore…

Proprio così. Pare che il ds nerazzurro abbia tirato il freno a mano sulla trattativa Icardi-rinnovo. Per Marotta, il rinnovo del capitano è cosa certa, ma alle condizioni che impone l‘Inter, non solo la moglie-agente Wanda Nara. Quello che vi sveliamo sulle ultime novità è che pare che al numero 9 della Beneamata, siano stati offerti 5 milioni che, con l’aggiunta dei bonus, arriverebbero a 6,5. Cifra che in ogni caso, non era quella richiesta dalla sua procuratrice. Proprio per questo, a mali estremi, la dirigenza nerazzurra ha già in serbo un piano b: 7 milioni + bonus, prendere o lasciare.

ph: Papini/Komunicare