Intervista Mauro Sarrica calciomercato Juventus
Mauro Sarrica a Telelombardia

Intervista a Mauro Sarrica: “Ecco il calciomercato della Juventus”

Intervista Mauro Sarrica calciomercato Juventus | Lo sport si ferma per l’emergenza coronavirus, l’informazione sportiva no. Ma sono tempi dove è difficile fornire un servizio completo ad adeguato, soprattutto sul versante calcio e calciomercato, a meno di non avere la fortuna di entrare in contatto con un esperto del campo. E’ quello che abbiamo fatto noi di Sport Paper andando ad intervistare Mauro Sarrica, giornalista vicino all’ambiente Juventus e sovente opinionista in varie emittenti televisive. Ecco cosa ci ha raccontato.

Intervista Mauro Sarrica calciomercato Juventus
Mauro Sarrica a Telelombardia

Le parole di Mauro Sarrica

I danni economici dell’emergenza coronavirus costringeranno la Juventus a qualche cessione eccellente? “Senza dubbio il danno economico per le società è evidente, inutile negarlo. La Juventus ha la fortuna di avere alle spalle la famiglia Agnelli, la finanziaria Exor che gode di ottima salute e quindi di conseguenza non avrà ricadute significative in negativo da questa situazione”.

Quindi conferma sia per Ronaldo che per Dybala ? Dybala è la pietra miliare sulla quale si costruirà la Juve del futuro. Finita questa emergenza, la punta argentina rinnoverà il contratto con la Signora andando a guadagnare la bellezza di 10 milioni netti a stagione. Un contratto da vero big, il più alto dopo quello ovviamente di Ronaldo. Ecco proprio su CR7, la sua volontà al momento è chiara ed è quella di restare in bianconero anche per la prossima stagione. Anche se tutto dipenderà da quello che accadrà in casa Psg con Neymar…In tal senso, a proposito, si prevede un asse bollente Torino-Parigi la prossima estate”…

Puoi darci qualche anticipazione ? “Assolutamente sì. Vi dico che la Juve ha già in mano Icardi, forte di un accordo già trovato la scorsa estate con la moglie Wanda Nara. Quindi per bypassare l’ostacolo Inter, si aspetta il riscatto dei francesi del cartellino dell’attaccante dall’Inter per 75 milioni e a quel punto la società bianconera chiuderà l’operazione direttamente con i campioni di Francia inserendo il cartellino di Pjanic come contropartita per abbassare l’esborso economico. In merito a Ronaldo poi bisogna fare attenzione alla situazione di Neymar: se il brasiliano riuscirà ad approdare al Barcellona ottenendo finalmente l’ok dal suo club, ecco che il primo nome dello sceicco Al Khelaifi è proprio quello di CR7. Ovviamente poi tutto dipenderà dalla volontà dell’asso portoghese, che ripeto al momento è intenzionato a restare a Torino”.

Il fatto che esista la clausola da 15 milioni extra ai 70 pattuiti se Icardi viene venduto ad una squadra italiana come può essere coperta ? La clausola esiste e può essere appunto coperta dall’inserimento di una contropartita tecnica. Leonardo vuole portare al Psg Pjanic, la Juve ha già dato il suo benestare all’operazione perché ormai il bosniaco è un corpo estraneo nella squadra di Sarri, con Rodrigo Bentancur che gli viene preferito addirittura nel ruolo di regista a centrocampo. Ci sono tutte le carte in tavola, quindi, affinché gli incastri vadano al posto giusto”.

Sarri resterà o si tenta l’assalto a Guardiola ? Sarri resterà al 1000 per cento alla Juve. Attualmente la sua squadra è prima in classifica, agli ottavi di Champions e in pole per approdare in finale di Coppa Italia. Pertanto, anche se ancora non si è vista la sua impronta nel gioco corale della squadra, i risultati sono comunque dalla sua parte. Non si sa ancora se si terminerà la stagione, ma il toscano è saldo più che mai nella sua panchina. Guardiola rimarrà solo un sogno, almeno fino alla prossima stagione”.

In chiusura, per la difesa che operazioni sono previste ? “In difesa con De Ligt, Bonucci, il rinnovo di Chiellini e il rientro a pieno regime di Demiral il reparto centrali è a posto. Potrebbe uscire Rugani, fortemente richiesto dalla Fiorentina. In merito alle corsie laterali invece bisognerà capire il futuro di Alex Sandro. Se il brasiliano resterà ancora all’ombra della Mole allora non sarà effettuato alcun investimento e si richiamerà alla base Luca Pellegrini, al momento in prestito al Cagliari. Altrimenti si punterà ad accaparrarsi Emerson Palmieri, vero e proprio pallino di Sarri”.