Italia femminile, Linari: “Il Mondiale in Francia ha dato una svolta al calcio femminile italiano”

59
Italia-Israele
Foto wikicommons

Intervenuta ai microfoni di Sportlab ha parlato il difensore della nazionale italiana femminile, Elena Linari.

In occasione dei 75 anni di Tuttosport, ha parlato Elena Linari. Il difensore del Bordeaux, con un passato nell’Atletico Madrid, si è soffermata su vari aspetti.

Ecco le parole di Linari: “Bordeaux? A Bordeaux si sta veramente bene, sono felice della scelta che ho fatto. Abbandonare Madrid e l’Atletico è stato difficile poi ho fatto questa scelta molto velocemente e adesso sono contento. Ho trovato un club ambizioso, che punta molto sul calcio femminile. Calcio femminile all’estero? Vedere Milan-Juventus giocare a San Siro lo scorso 5 ottobre è stato un momento storico per tutto il movimento. Peccato per l’assenza di pubblico ma mi auguro che palcoscenici del genere diventino consueti per il calcio femminile. Continuando a lavorare per il passaggio definitivo allo status di professionisti anche per il calcio femminile italiano. Il Mondiale in Francia? Le emozioni che abbiamo provato in quell’occasione sono indelebili e incredibili. Mi è rimasto dentro l’affetto della gente, tornando a casa fra l’abbraccio di tutto il paese e di tutti i tifosi. E’ stato un momento che ha ripagato dei tanti sacrifici che avevamo vissuto noi come collettivo fra mille problemi. Adesso vogliamo puntare alla qualificazione al prossimo Europeo, magari con i tifosi allo stadio che sarebbe un grande valore aggiunto. Inoltre il mondiale ci ha aiutato tantissimo nel far cambiare idea alle persone che in molte hanno scoperto il nostro movimento. Ci sono mamme che mi hanno scritto che finalmente hanno scoperto il calcio femminile e si sono aperte a questo sport. I pregiudizi chiaramente non sono scomparsi, ma con il tempo e il lavoro spero che si possa spazzare via questi pensieri negativi, concedendo alle ragazze di poter giocare a pallone”