Juventus, Allegri: “Preferisco essere criticato ma vincere sempre”

L'allenatore portoghese ha parlato alla vigilia della gara interna di domani contro la Sampdoria.

43
Juventus Sampdoria, risultato, tabellino e highlights
Massimiliano Allegri

L’allenatore portoghese ha parlato alla vigilia della gara interna di domani contro la Sampdoria.

E’ un Allegri più rilassato quello che ha parlato oggi ai giornalisti in conferenza stampa alla vigilia dell’anticipo di domani contro la Sampdoria alle ore 12,30.

Allegri ha ribadito come dopo la vittoria con lo Spezia ora non bisogna fermarsi. L’allenatore lancia Perin dal 1 minuto e davanti giocheranno solamente uno tra Kean e Morata.

Allegri:” Torna Perin. Per Dybala vediamo”

SAMPDORIA – “Dobbiamo interpretarla cercando di giocare bene e di vincere la partita. Per sbloccarci in casa e fare un altro passo in avanti. Ci saranno dei cambiamenti, c’è bisogno di energie fresche”

DYBALA E RABIOT – “Rabiot non è neanche convocato, ha preso un colpo alla caviglia. Dybala vediamo”

CHIESA – “Vediamo, sta bene ma stanno tutti bene”

REAZIONE – “Ero stato sincero, aveva occasione il Milan per darci mazzata finale e invece ci ha tenuto vivi. Sulle favorite dico che ha ragione Sacchi: Inter, Milan e Napoli sono le favorite. Siamo in ritardo, è giusto così, dobbiamo fare nostro percorso. Con lo Spezia vinto scontro salvezza, con la Samp cerchiamo di vincere quello per la metà classifica”

CAMBI – “Con lo Spezia chi è entrato può fare benino. Sulla formazione non do premi, Bernardeschi sta facendo bene, valuterò. Perin giocherà al posto di Szczesny”

MODULO – “Il 4-2-3-1? Dipende dai giocatori che abbiamo in campo, io cerco di mettere in campo i giocatori nelle posizioni ideali”

KEAN-MORATA – “Deciderò se parte lui o Morata, si alternano”

LOCATELLI – “Non scordiamoci che giocare ogni tre giorni non è facile, è diverso giocare nella Juve che nel Sassuolo sia a livello fisico che mentale. Era nelle previsioni di cambiare due giocatori a fine primo tempo con lo Spezia”

CONDIZIONE – “Non è un problema fisico. Contro il Milan abbiamo sbagliato tanti palloni gratuiti nei primi dieci minuti del secondo tempo, poi così gli avversari prendono forza. E bisogna capire che ci sono momenti in cui si difende, fa parte delle partite di calcio”

COSA MANCA – “Mancano risultati, che sono la base. Quando vinci lavori con spensieratezza e fiducia, piano piano miglioreremo. Abbiamo perso 7 punti in posizione di vantaggio, non deve più capitare. Se fai i risultati”

RAMSEY – “Ha avuto infortunio, rientrato da poco”

KULUSEVSKI  – “Lo accoppio con Dybala, se si fa il campino è quella la sua posizione”

TORMENTONI – “NOn ci ero abituato, un po’ mi mancava e diverte un sacco. Io devo fare un lavoro che possa migliorare i giocatori, di giocare bene il più possibile e ottenere risultati. Preferisco essere criticato, però vincente. La compassione si ha solo per chi non vince. Leggo tutto, fa parte del mio lavoro, le critiche sono interessanti: alcune sono costruttive e ci ragiono, altre mi interessano perché faccio il contrario. Sono molto legato alla società, insieme dobbiamo cercare di vincere il campionato e di fare crescere i giocatori”