Juventus-Barcellona, pronto un altro superscambio di mercato

140
Juve

Dopo Pjanic-Arthur le due squadre stanno pensando ad un altro scambio fruttuoso dal punto di vista tecnico ed economico.

Quest’estate Juventus e Barcellona si sono sedute attorno ad un tavolo e hanno scoperto di avere un problema in comune. Entrambe dovevano liberarsi di giocatori in esubero, che erano ormai considerati fuori dai progetti. Così sono riuscite ad organizzare uno scambio molto positivo per i bilanci: Pjanic in Catalogna e Arthur a Torino.

L’operazione finora ha avuto efficacia più per le casse dei due club che in campo, visto che i giocatori non sono ancora riusciti a trovare molto spazio. Spesso infatti Pjanic si siede in panchina insieme a Griezmann e Arthur fa più o meno la stessa cosa con Dybala. Calciomercatoweb.it ha fatto quindi un due più due molto logico: un altro scambio di portata ancora più grande. Del resto, in questa direzione portano gli ottimi rapporti tra le società e il basso utilizzo dei fantasisti.

La situazione che riguarda Antoine Griezmann però è un po’ diversa rispetto a quella di Dybala. Il francese, acquistato per 120 milioni nell’estate 2019, non ha convinto a Barcellona. È stato quasi sempre impiegato in ruoli non suoi, l’ala per esempio. Non ha mai ricoperto con costanza invece il ruolo che lo ha fatto rendere al meglio con l’Atletico Madrid e la Francia: il trequartista. Quella zona di campo infatti è da sempre territorio di caccia esclusivo di Leo Messi. Da quest’anno poi, con l’arrivo di Ronald Koeman, l’attacco è formato da tanti fantasisti, come Fati, Coutinho, Pedri, che stanno togliendo ulteriore spazio a Griezmann.

Paulo Dybala invece non è al meglio dal punto di vista fisico, tanto che Pirlo l’ha fatto esordire soltanto ieri contro la Dinamo Kiev per 34 minuti. Si è parlato di un possibile malcontento del giocatore e addirittura di un feeling non sbocciato con Cristiano Ronaldo. Tuttavia il vero Dybala con il nuovo allenatore non si è ancora visto. È il caso anche di Griezmann, che ieri è stato lasciato a riposo in vista dello scontro ravvicinato con Real Madrid e Juventus. Mercoledì prossimo i due si incontreranno nella supersfida di Torino, in campo o in panchina.