Juventus, dal rinnovo di Cuadrado all’addio di Kaio Jorge: le ultime

Diverse tematiche di mercato sul quale sono impegnati i vertici dirigenziali bianconeri: ecco gli scenari

360

Continuano spedite le performance di Juan Cuadrado con la maglia della Juve, l’esterno si è ancora una volta confermato come giocatore imprescindibile nello scacchiere dei torinesi, grazie soprattutto alla sua classe e alla sua velocità, dote che però non è la caratteristica primaria nella trattativa che porta al rinnovo per il classe ’88: il club di Andrea Agnelli è d’altra parte fiducioso nel buon esito della trattativa che porterà all’allungamento del contratto dell’ex Chelsea che attualmente scade a Giugno 2022 e che verrà prolungato di un anno con eventuale clausola per il secondo, determinato al raggiungimento di diversi obiettivi tra cui presenze e qualità di prestazioni; 5 milioni la base confermata sul quale le due parti raggiungeranno l’intesa, gli stessi che attualmente percepisce il colombiano.

Da una trattativa all’altra: nel finale di partita del derby giocato contro il Torino, ha fatto il suo esordio in bianconero il nuovo acquisto Kaio Jorge, l’ex Santos nonostante il poco minutaggio ha dato prova di essere un giocatore tenace tanto da strappare i complimenti del proprio mister Max Allegri che subito dopo il match ha dichiarato di aver notato quanto il ragazzo fosse ‘sveglio’; ma non solo, perché durante la pausa delle Nazionali, il tecnico toscano ha avuto modo di schierare il classe 2002 come terminale offensivo nel test amichevole contro l’Alessandria, traendo buoni spunti nonostante la migliore condizione sia ancora lontana. “Sono molto felice. Era da più di tre mesi che non giocavo così tanto, spero di dare continuità al lavoro”

Queste le parole del carioca ai microfoni del canale ufficiale dei bianconeri che ha poi proseguito : “Sono in un nuovo gruppo e per me è una nuova sfida. Sono molto felice qui. Spero di aiutare tutti nel miglior modo possibile e imparare, il mister mi ha chiesto di giocare avanti, sono felice di esser tornato e per questo ringrazio i fisioterapisti”.

La concorrenza nel reparto offensivo è comunque molto agguerrita, da Dybala a Chiesa passando per Kean Morata, e Bernardeschi e Kulusevski le opportunità per il classe 2002 rischiano di essere troppo ridotte, è per questo motivo che la società di Via Druento starebbe seriamente pensando di concedere in prestito a Gennaio il giovane verdeoro e in questo senso sembrebbero già essere fortemente interessati tre club del massimo campionato italiano, ovvero il Cagliari, il Sassuolo e la Sampdoria, quest’ultima che ha già avuto modo di chiudere gli affari Dragusin e Ihattaren con i torinesi.