Juventus, parla Paratici sul rinnovo di Paulo Dybala: “Lo vogliamo tutti!”

44

Nel pre-partita Juve-Verona, lo Chief Football Officer bianconero si è soffermato sul rinnovo del numero 10

La società bianconera sta lavorando per il rinnovo di Paulo Dybala, una bella notizia per i tifosi bianconeri, che lo hanno finalmente rivisto in campo ieri sera contro il Verona. Paratici ai microfoni di Sky Sport ha dichiarato: “Paulo sta meglio fisicamente e sta ritrovando condizione dopo essere stato fuori due mesi per un infortunio muscolare e per il problema gastrointestinale accusato in nazionale. E’ tornato solo giovedì della scorsa settimana e sta riprendendo condizione; ha già giocato uno spezzone martedì e quindi oggi giustamente trova lo spazio da titolare“.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE >>> Juve, Pirlo: “Dybala fondamentale, ma viene da 3 mesi di inattività. Noi, costruiti per vincere”

Parlando invece, sul rinnovo del contratto ha chiarito che vi è assolutamente una volontà chiara da parte della Juve e del giocatore, e si è detto ottimista: “Ne stiamo parlando proficuamente. Logicamente questo è un momento molto particolare per tutti, tra l’altro negli ultimi 20 giorni siamo stati 15 giorni chiusi in isolamento fiduciario in hotel, quindi non potevamo incontrare nessuno, però stiamo parlando sempre e continueremo a parlare per cercare di arrivare a una felice soluzione per tutti!”

Anche il contratto dello Chief Football Officer è in scadenza, ma lo stesso non è parso preoccupato della sua situazione contrattuale, affermando: “Non è il momento per parlarne. Ho un rapporto schietto e diretto con il presidente, da parte sua c’è grande fiducia e da parte mia grande felicità di essere alla Juventus. Questa è la base per poi parlare del rinnovo, ma non c’è nessuna fretta. Il rapporto che ho con il presidente fa sì che non ci sia nessuna ansia in questo senso“.

Infine, Paratici bianconero ha voluto sottolineare ancora una volta che Alvaro Morata non è mai stato una seconda scelta: “Per noi Morata è sempre stato un piano A. Inizialmente l’Atletico Madrid non apriva al prestito, ma quando la situazione si è sbloccata siamo tornati su Morata. Alvaro lo conoscevamo bene, sia come ragazzo che come calciatore, ed è stato il primo tentativo che abbiamo fatto. Abbiamo poi perseguito altre strade, ma quando si è riaperta la possibilità siamo subito tornati su di lui.”

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE >>> Juventus, arriva Morata dall’Atletico e non Dzeko dalla Roma: ecco i motivi