La Lazio licenzia Petkovic “per giusta causa” e ufficializza Reja

83

Con un comunicato emesso qualche minuto fa sul suo sito ufficiale, la Lazio ha ufficialmente disposto l’allontanamento di Vladimir Petkovic dalla conduzione tecnica della prima squadra, affidando contestualmente l’incarico a Edy Reja. “La S.S.Lazio s.p.a. – si legge nella nota – comunica di avere risolto per giusta causa il contratto di lavoro sportivo con i sigg.ri Vladimir Petkovic, Antonio Manicone (il vice, ndr) e Paolo Rongoni (il preparatore atletico, ndr), a conclusione di un procedimento disciplinare promosso con regolare contestazione di addebiti e giustificazioni presentate dagli interessati. I fatti accaduti hanno determinato la cessazione del vincolo fiduciario che costituisce elemento essenziale del rapporto di lavoro. La società comunica di avere incaricato della conduzione della squadra il sig. Edoardo Reja, il quale si avvarrà della collaborazione dei sigg. Alberto Bollini e Adriano Bianchini”.

Il comunicato era nell’aria e arriva a ridosso della partita di lunedì contro l’Inter, per permettere a Reja di essere in panchina contro i nerazzurri, ma di fatto non sancisce la fine della querelle: nel testo infatti non si parla di esonero ma di risoluzione (senza la specifica ‘consensuale’), il che lascia presupporre che la decisione sia stata presa unilateralmente dal club di Lotito. Vano, dunque, l’incontro di ieri tra Petkovic e i legali della Lazio per trovare una soluzione. A questo punto si attende la risposta del futuro c.t. della Nazionale svizzera, ma salvo colpi di scena clamorosi la vicenda troverà seguito in tribunale.