La Lazio si gode la vittoria di Udine, prossimo ostacolo la Juve

27

La Lazio si risveglia il giorno dopo l’importante vittoria contro l’Udinese con un ottimismo forte e la speranza di vivere la seconda parte di stagione da protagonista. Vittorie come quella di ieri fanno bene al morale, fanno girare la fortuna e fanno ben sperare. Reja conosce bene i limiti della sua squadra, le difficoltà a cui andrà in contro e le cose, tante, che non sono andate bene ieri nella sfida contro i friulani. Ma al tempo stesso sa quanto è stato importante vincere, segnare nel finale, ribaltare il risultato e farlo con un uomo in meno. Uomo di calcio Reja sa che queste vittorie fanno bene, prima che alla classifica, al morale della squadra, fanno prendere coraggio a tutto un ambiente che in caso di sconfitta sarebbe caduto nello sconforto. Ora sabato ci sarà la Juventus.

La Lazio sa di essere meno forte dei bianconeri ma sa anche di essere una squadra che non molla mai. Sabato sera i biancocelesti avranno l’infermeria piena Ederson e Marchetti resteranno fuori e Lulic è fermo per squalifica. Il tecnico di Gorizia dovrà reinventarsi la formazione sperando anche che Lotito non venda i suoi pezzi migliori come Hernanes. Il gol di ieri molto probabilmente ha sancito il rinnovo del brasiliano con i colori biancocelesti, anche se proprio oggi il patron della Lazio ha dichiarato: “Non vendiamo Hernanes salvo che per una proposta indecente”. Lotito ci ha abituato a rivoluzioni e sorprese sul mercato, quel “salvo” senza dubbio lascia un pizzico di paura a tutti i tifosi laziali.