La Roma si fa rimontare dal Cagliari in nove: finisce 2-2

28

La Roma non riesce ad uscire dalla crisi. Alla Sardegna Arena finisce 2-2 con il pareggio del Cagliari (firmato Sau) a tempo scaduto. I sardi hanno chiuso in nove per le espulsioni di Faragò e Srna. Eppure il primo tempo lasciava presagire a tutt’altro epilogo visto che la squadra di Di Francesco si era portata avanti di due gol grazie a Cristante e Kolarov. A riaccendere le speranze dei padroni di casa ci ha pensato invece Ionita al minuto 85′.

CAGLIARI-ROMA 2-2
Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Srna, Ceppitelli, Klavan, Padoin (20′ st Pajac); Faragò, Bradaric (35′ st Cigarini), Ionita; Joao Pedro; Farias (30′ st Sau), Cerri.
A disp.: Aresti, Rafael, Andreolli, Pisacane, Romagna, Dessena, Verde, Doratiotto. All.: Maran
Roma (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nzonzi, Cristante; Ünder, Zaniolo (44′ st Jesus), Kluivert (30′ st Lu. Pellegrini); Schick (38′ st Pastore).
A disp.: Mirante, Fuzato, D’Orazio, Marcano, Santon, Riccardi, Perotti. All.: Di Francesco
Arbitro: Mazzoleni
Marcatori: 14′ Cristante (R), 41′ Kolarov (R), 39′ st Ionita (C), 50′ st Sau (C)
Ammoniti: 
Cristante (R); Faragò, Sau (C)
Espulsi: 
48′ st Ceppitelli e Srna (C) per proteste
Note: 
41′ st espulso Maran (C)