La San Marino Academy esce sconfitta dalla sfida con la Juventus

89
San Marino Academy Vs Juventus
©SMAcademy/Pruccoli

Ad Acquaviva si presenta la capolista Juve che vanta 13 vittorie su 13. Lo squalificato Alain Conte deve fare ancora a meno di Nozzi, cui si aggiunge l’indisponibilità dell’ultimo periodo di Venturini e quella dell’ultima ora di Brambilla. Non al meglio neppure Baldini e Piazza. In mezzo alla difesa si rivede Montalti, mentre sulla sinistra De Sanctis. Sulla linea mediana, Muya e Menin agiscono sulle fasce, mentre Rigaglia si adatta al centro al fianco di Chandarana. Davanti, Vecchione affianca Barbieri. Anche la Juve deve fare i conti con le assenze. Oltre a ciò, Rita Guarino si affida anche ad un pizzico di turn-over, necessario per dosare le forze in vista dell’attesissima sfida-scudetto con il Milan in programma la prossima settimana.

 

Cronaca



Le Titane partono senza paura e dopo nemmeno 1’ dall’inizio guadagnano un calcio d’angolo, che però non produce esito. Risponde la Juventus con Bonansea che trova però l’opposizione di Ciccioli. La San Marino Academy continua a spingere e sfiora il gol su punizione, con Bačić attenta ma costretta a concedere angolo.
A questo punto la Juve inizia a spingere e trova il vantaggio al 13’ grazie all’autogol di Montalti che sorprende Ciccioli. San Marino prova a rispondere subito col sinistro al volo di Chandarana che manca di poco il bersaglio. Nel finale del primo tempo la Juventus sfiora il raddoppio prima con Bonansea e poi con Salvai.


Ripartono forte le bianconere con Bonansea che trova lo specchio dal limite dell’area piccola ma trova anche Ciccioli che impedisce il gol.
Al 57’ la Juve sfiora di nuovo il doppio vantaggio con lo scavetto di Hurtig che finisce di poco fuori. Intanto Vagnini, il vice di Alain Conte, richiama Vecchione per Landa. La Juve invece trova nuova linfa con l’ingresso di Cernoia per Pedersen. Al 66’ la Juve raddoppia grazie ad un colpo di testa di Hurtig su cui non può nulla Ciccioli. Landa prova subito ad accorciare le distanze, ma il tiro finisce alto.
Landa riapre la partita al 78’ riuscendo a mettere all’angolino la palla fornita da Corazzi. La Juventus a questo punto prova a chiudere la partita e si riversa in avanti, trovando sul finale il gol della tranquillità con Cristiana Girelli, che riceve da Maria Alves e non deve fare altro che insaccare il suo 16° gol in campionato. Le padrone di casa escono dunque sconfitte, ma lo fanno essendo riuscite a giocare per lunghi tratti alla pari con le migliori del torneo.

Serie A Femminile 2020-21, 14. giornata | San Marino Academy – Juventus 1-3

Tabellino

SAN MARINO ACADEMY [4-4-2]
Ciccioli; Micciarelli, Montalti, Kunisawa, De Sanctis; Menin, Chandarana (dal 72’ Corazzi), Rigaglia, Muya; Vecchione (dal 60’ Landa), Barbieri (dal 90+2’ Rossi)
A disposizione: Salvi, Baldini, Babnik, Piazza, Musolino, Costantini
Allenatore: Lorenzo Vagnini (sostituisce Alain Conte)

JUVENTUS [4-3-3]
Bačić; Lundorf, Salvai, Sembrant, Boattin; Rosucci, Pedersen (dal 57’ Cernoia), Caruso; Bonansea(dal 71’ Alves), Girelli (dal 90+2’ Berti), Hurtig (dal 71’ Staskova)
A disposizione: Giuliani, Sargenti, Hyyrynen, Caiazzo, Giordano
Allenatore: Rita Guarino

Arbitro: Michele Di Cairano di Ariano Irpino
Assistenti: Lorenzo Poma di Trapani e Francesco Cortese di Palermo
Marcatori: 13’ aut. Montalti, 66’ Hurtig, 78’ Landa, 89’ Girelli
Ammoniti: Cernoia