Lazio: Caceres, Basta e Wallace in uscita. In entrata il sogno è Zappacosta

1972

Il calciomercato della Lazio si concentrerà soprattutto sui movimenti in uscita. L’annuncio è stato fatto direttamente dal direttore sportivo Igli Tare nei giorni scorsi. Sono diversi gli esuberi della rosa biancoceleste su tutti Caceres e Basta.

Caceres

L’uruguagio è ormai da tempo relegato ai margini del progetto di mister Simone Inzaghi ed è sempre più vicino all’addio. L’accordo con il Parma sembrava ad un passo, ma nelle ultime ore questa pista sembra avere avuto un rallentamento. Alla base della frenata, ci sono le pretese economiche del calciatore.

Basta

Il terzino serbo invece non ha praticamente mai giocato in questa stagione (appena due gare in Europa League con tanto di espulsione a Francoforte) e dopo diverse annate ad ottimi livelli non sembra più essere al top della forma. Il suo futuro potrebbe essere al Bologna, dove ad allenarlo sarebbe Pippo Inzaghi. Insomma resterebbe in famiglia.

Anche Wallace potrebbe partire

Situazione diversa per quanto riguarda Wallace. Il difensore brasiliano ha avuto diverse opportunità per mettersi in mostra, ma eccetto alcune parentesi positive, per il resto ha ampiamente deluso le aspettative. I suoi cali di concentrazione sono spesso costati caro alla Lazio e adesso che Luiz Felipe lo ha definitivamente scavalcato nelle gerarchie, la sua avventura in biancoceleste sembra arrivata al capolinea. Il Wolwerhampton è il club maggiormente interessato e per una cifra non troppo elevata l’affare si potrebbe tranquillamente concretizzare.

Mercato in entrata e sogno Zappacosta

Solo dopo le cessioni ci sarà qualche entrata, naturalmente funzionale alle esigenze dell’allenatore. La priorità è un esterno destro visto che al momento ci sono solo Marusic (dopo la sosta dovrà scontare due giornate di squalifica) e Patric (che ha offerte dalla Turchia e quindi potrebbe essere ceduto). L’obiettivo principale è Zappacosta, ormai riserva nel Chelsea di Sarri. La trattativa non è semplice vista la durata del contratto con i Blues (2021) e l’ingaggio elevato (circa 3 milioni di euro). Con uno sforzo da entrambe le parti però non è così utopistico l’approdo nella Capitale dell’ex calciatore di Torino e Atalanta.