Lazio dall’inferno al paradiso in soli 20′ minuti contro il Rennes (2-1)

25

La Lazio soffre dannatamente contro il Rennes all’Olimpico ma grazie a Milinkovic- Savic può mettere i primi 3 punti in cassaforte

Primi 3 punti nel gruppo E per la Lazio contro una buona squadra, il Rennes. La Lazio supera il Rennes in rimonta per 2 a 1 grazie alle reti del subentrante Milinkovic- Savic e di Ciro Immobile. Simone Inzaghi ritrova serenità dopo un periodo di risultati altalenanti anche se ci sono ancora cose da limare per quanto riguarda il gioco. Le riserve impiegate da Inzaghi nel 1° tempo non sono ancora pronte a prendersi certe responsabilità nelle partite che contano. E nella ripresa per ribaltare la partita Inzaghi si è affidato ai suoi fedelissimi, Luis Alberto e Milinkovic. Nell’altra partita del girone il Celtic batte per 2 a 0 il Cluj e si mette al primo posto in classifica.

Primo tempo scialbo e con zero occasioni rilevanti sia da una parte che dall’altra. L’attacco della Lazio formato da Immobile – Caicedo sembra lento e prevedibile. Forse anche perchè poco supportato dai centrocampisti.

Succede tutto nella ripresa, i 3 goal dell’incontro vengono siglati nell’arco di 20′ minuti circa. Al 55′ va in vantaggio il Rennes con la rete di Morel. Poi inizia il Milinkovic- Savic show. Rete del serbo al 63′ su assist di Luis Alberto. Poi la rimonta bianco- celeste viene completata al 75′ con Ciro immobile che finalizza su assist di Milinkovic. Il Rennes non demorde e cerca di riagguantare almeno il pareggio per portarsi in Francia un punto. La Lazio stringe i denti e riesce a vincere la partita. Primi 3 punti in Europa League per la Lazio, una boccata d’aria fresca guardando il resto del girone.

Tabellino della partita

LAZIO (3-5-2-): Strakosha; Vavro, Acerbi, Bastos; Lazzari, Parolo, Cataldi (8′ st Milinkovic), V. Berisha (8′ st Luis Alberto), Lulic (37′ st Jony); Caicedo, Immobile. A disposizione: Proto, Luis Felipe, Patric, Adekanye. All.: Inzaghi.

RENNES (3-5-2): Mendy; Da Silva, Gnagnon, Morel; Traoré, Grenier, Martin, Camavinga (26′ st Bourigeaud), Doumbia (37′ st Hunou); Tait (31′ st Raphinha), Niang. A disposizione: Salin, Lea Siliki, Maouassa, Gelin. All.: Stéphan.

ARBITRO: Boiko (Ucraina).

MARCATORI: 9′ st Morel (R), 18′ st Milinkovic (L), 30′ st Immobile (L).

NOTE: Ammoniti: Cataldi (L); Gnagnon (L). Recupero: 1′ pt, 4′ st.

ph: Salvatore Fornelli