Lazio e Roma guardano al futuro: obiettivi Freuler e Castagne

15

Biancocelesti e giallorossi sono entrambi alla ricerca di un mediano e di un esterno per la prossima stagione

La lotta per un posto in Champions League è sempre più accesa, ma nel frattempo Lazio e Roma pensano già alle strategie per il prossimo calciomercato.

Nel mirino delle due capitoline ci sono due calciatori dell’Atalanta, nella fattispecie Freuler e Castagne, che stanno ben figurando da qualche anno con la maglia nerazzurra.

Probabilmente al termine del campionato lasceranno Bergamo (a meno di un clamoroso piazzamento in Champions League degli uomini di Gasperini) e sono pronti a valutare ogni topo di proposta.

Il loro agente Ulisse Savini ha fatto sapere che la Capitale (a prescindere dalla sponda), sarebbe una destinazione più che gradita ai due calciatori.

Perchè servirebbero alla Lazio

Freuler e Castagne potrebbero far al caso della Lazio vista la necessità di ringiovanire il centrocampo di dare maggior sprint sugli esterni, spesso mancati (in termini di prestazioni) quest’anno.

Lo svizzero sarebbe il giusto innesto per permettere a Parolo e Leiva di poter rifiatare senza problemi. L’olandese invece rappresenterebbe quell’alternativa a Lulic. Un’opzione praticamente mai avuta in questa stagione.

Perchè servirebbero alla Roma

A Trigoria anche i suddetti profili farebbero molto comodo. Il primo perchè i giallorossi sono rimasti orfani di un regista puro (escluso De Rossi che non può giocare una stagione intera da titolare) dopo gli stravolgimenti della scorsa estate.

Allo stesso tempo vista la situazione sulla fascia sinistra, con il solo Kolavor a piena disposizione, Castagne per certi versi sarebbe ancor più indispensabile alla causa della Lupa.

Concorrenza folta

Naturalmente ci sono anche altre squadre pronte ad inserirsi, tra cui le milanesi. Dunque per questo conterà anche la possibilità di offrire la partecipazione alla Champions League, step importante per ogni giocatore in rampa di lancio.

Servono circa 10-15 milioni a testa per strappare i due gioielli all’Atalanta. Da sempre quella orobica è una bottega decisamente cara.