Lazio, Inzaghi: “Cerchiamo la vittoria nonostante le assenze pesanti”

105
Simone Inzaghi
Simone Inzaghi

Lazio, il buon momento dei biancocelesti

La 19^ giornata di Serie A vede la Lazio impegnata all’Olimpico contro il Sassuolo. Una gara non semplice per i biancocelesti che, dopo il gran successo del derby, cerca continuità, soprattutto approfittando del momento di difficoltà del Sassuolo.

Lazio, contro il Sassuolo non sarà semplice

Un buon momento per la Lazio di Simone Inzaghi, dopo la vittoria contro la Roma nel derby e il passaggio del turno in Coppa Italia, battendo il Parma, attende il Sassuolo. In conferenza stampa arriva il tecnico degli aquilotti: “Veniamo da un ottimo periodo, da una buonissima striscia di vittorie ma purtroppo nel calcio ci sono gli imprevisti come quello di Luiz Felipe o Luis Alberto. Dobbiamo pensare a domani e a un Sassuolo che è un avversario molto temibile, anche se dobbiamo cercare qualcosa sul mercato che ci possa aiutare nel tempo in cui mancherà Luiz Felipe”. Il Sassuolo, anche se ha mostrato qualche difficoltà nelle ultime uscite, sicuramente non sarà facile da gestire, Inzaghi dice: “Il Sassuolo è una squadra che ci ha sempre reso la vita difficile, gioca un ottimo calcio e ha un’ottima classifica. Abbiamo già disputato 25 partite e forse ci manca qualche punto in classifica, anche per le tante difficoltà ma è giusto guardare al domani perché ci sarà una partita complicata che dovremo giocare nel migliore dei modi”. 

Inzaghi, orgoglioso dei suoi ragazzi

Elogi del tecnico biancoceleste alla sua squadra che sta facendo una grande stagione: “Abbiamo fatto le ultime partite molto bene a livello di aggressività. E’ normale che giocando così tanto devo cercare di individuare quei giocatori che hanno necessità di tirare il fiato. Siamo pronti perché vogliamo fare una grande partita e allungare questa striscia positiva. I ragazzi sanno cosa rappresenta per me la Lazio, mi vedono tutti i giorni e vedono che finisco le partite o gli allenamenti senza voce, perché cerco di dare sempre il mio meglio col mio staff da cinque anni. La grande svolta per una squadra come la nostra è aver la possibilità di avere tutti i soldati sempre arruolabili perché noi, da dopo il Covid, non abbiamo più avuto la possibilità di alternare. E’ innegabile che Luis Felipe sarà un’assenza importante e speriamo che Luis Alberto torni al più presto perché nel suo genere è un giocatore unico per il modo di interpretare le partite”.