Lazio, ottima atmosfera e prestazione nel primo ritiro estivo

20

Il punto sulla Lazio di Inzaghi

La Lazio di Simone Inzaghi ha da poco finito il primo ritiro estivo della stagione 2019 e il tecnico, dopo aver evitato a lungo di esprimersi da Auronzo di Cadore, sede degli allenamenti, è tornato a commentare la situazione della squadra.

L’allenatore si è detto molto contento della stagione passata, molto esaltante e terminata con l’ottima vittoria in Coppa Italia. Per quanto riguarda il futuro, il tecnico laziale ha buoni presentimenti facendo notare come lo spirito della squadra sia al massimo e consideri questo ultimo ritiro come il migliore mai svolto dalla sua squadra. Inzaghi continua parlando della bellissima atmosfera creata ad Auronzo di Cadore facendo i complimenti a tutti i membri del team per il lavoro svolto.

La squadra laziale dovrà ora affrontare l’ultima amichevole con il Mantova per poi partire per la Germania per continuare la preparazione al prossimo campionato.

La questione Milinkovic.

Una delle questione rimaste irrisolte che sta continuando a seguire la Lazio in questa estate 2019 è la cessione o meno di Milinkovic. Il tecnico laziale ha dichiarato che vorrebbe poterlo far rimanere ma riconosce anche la possibilità della cessione in caso dovesse arrivare un’offerta importante che porterebbe la società a fare cassa. Inzaghi si conferma felice delle prestazioni di Milinkovic durante il ritiro e, nonostante il desiderio di averlo nella rosa, riconosce come il mercato estivo sia ancora aperto e, nel caso di partenza, si potrebbe pensare ad un acquisto importante per rimpiazzare quello che è uno dei giocatori chiave in casa Lazio.

Il tecnico continua definendo la prossima stagione come l’anno zero: l’idea è quella di lasciare alle spalle gli ultimi tre anni che, nonostante i grandi risultati ottenuti, sono serviti ad Inzaghi per imparare e capire la formula migliore per raggiungere gli obiettivi stabiliti. La voglia di fare è tanta e l’entusiasmo della squadra è alle stelle.

L’era Inzaghi non è finita.

L’ultimo confronto tra tecnico e società è stato promettente e Inzaghi conferma come i dirigenti siano contenti del lavoro svolto, lo abbiano rassicurato e abbiano dato garanzie di continuità. Per il momento non si prospettano altri acquisti e la sensazione del tecnico è che il calendario iniziale della prossima stagione possa essere migliore di quello dello scorso anno che aveva visto la Lazio iniziare il campionato con due scontri diretti, prima con Napoli e poi con la Juventus.

Inzaghi vuole il massimo dalla propria squadra poiché ritiene che tutte le grandi abbiano fatto un ottimo mercato e si siano rinforzate. Per il tecnico laziale i pronostici della Serie A sono molto difficili da definire ma l’importante è partire con il piede giusto per rimanere al passo con le altre grandi e giocarsela fino alla fine.

Obiettivo Champions League.

L’obiettivo per la stagione 2019-2020 è quello di raggiungere la Champions League e Inzaghi è sicuro che la Lazio possieda tutte le carte in regola per aspirare all’accesso alla massima competizione europea. La maggior parte dei giocatori sono pronti e in forma, Marusic sta per tornare ad allenarsi lentamente come anche Berisha mentre Lukaku dovrà attendere ancora prima di poter tornare in campo.