Lazio: l’innovativa soluzione della società per le gare a porte chiuse

1698

L’eventuale ripresa del campionato sarà caratterizzata dagli stadi vuoti per motivi di sicurezza. Ecco come la Lazio sta pensando di arginare il problema 

Rinunciare ai propri tifosi nella volata scudetto è di certo una grande perdita per la Lazio, che mai come quest’anno aveva raggiunto una grandissima alchimia con il proprio pubblico. Basti pensare che insieme alla Juventus, la formazione capitolina è ancora imbattuta tra le mura amiche.

Lo stadio Olimpico si è spesso trasformato in una bolgia, in particolar modo nei big match e a prescindere dalla qualità della rosa a disposizione di Simone Inzaghi, questo è stato certamente un surplus. Dunque, ora che le stringenti misure del Covid-19 impongono la chiusura degli stadi, la società è al lavoro per non spezzare questa unione venutasi a creare dopo anni di continue incomprensioni.

Lazio: come far sentire presenti i tifosi

L’idea è quella di coinvolgere la gente attraverso un piano decisamente innovativo. Uno di questi, è la riproduzione delle foto dei tifosi sugli spalti dell’impianto romano, utilizzando delle sagome di cartone a grandezza naturale. Altre istantanee potrebbero essere proiettate sui maxi schermi presenti nelle due curve. Ma non è tutto. La dirigenza ha in mente un’altra soluzione decisamente al passo con i tempi: la realizzazione di collegamenti in diretta streming dalle abitazioni dei supporters laziali.

Al momento il tutto è in fase embrionale, ma sui principali social network il riscontro sembra piuttosto positivo. Nelle prossime settimane verranno comunicati i dettagli su come prendere parte alle varie proposte che il club ha in serbo. Al tempo stesso, Immobile e compagni potranno percepire il “calore” dei propri sostenitori in maniera alternativa e tirare fuori le energie necessarie in vista del decisivo rush finale. D’altronde è lo stesso inno biancoceleste a dirlo “tu non sarai mai sola” e anche alla ripresa in qualche modo sarà così.