Milan batte Pescara 1-0, la decide Bonaventura

135

La squadra di Montella ottiene tre punti contro il Pescara grazie ad una punizione di Bonaventura, ma quanta fatica per venire a capo dei biancocelesti.

Milan che scende in campo con il consueto 4-3-3 con la sorpresa Sosa a centrocampo al posto di Kucka, mentre il Pescara propone Benali e Mitrita a supporto dell’unica punta Caprari. Pescara che inizia bene e crea un paio di occasioni nei primi minuti controllati dalla difesa rossonera. I Rossoneri prendono campo, e sono pericolosi soprattutto a destra con l’asse Abata-Sosa-Suso, ma non riescono a concludere nello specchio della porta. I  rossoneri si svegliano nel finale con Niang che pescato in area da Sosa coglie un clamoroso palo, dopo un minuto Bonaventura con un tiro dal limite sfiora la rete ma Bizzarri para.

Milan in vantaggio in apertura, Bonaventura trasforma una punizione dal limite dell’area facendo passare la palla sotto la barriera. Rossoneri che sull’onda del vantaggio premono e con Bacca al 6′, servito da Niang colgono un altro palo. Il Pescara ci prova all’ottavo ma Benali da buona posizione spara alto davanti a Donnarumma, mentre al nono e’ Menushaj di testa a spedire a lato.

Al 17′ Pescara vicino al pari con Menushaj che tira dal limite dell’area ma Donnarumma si distende e manda in angolo.

Da registrare un paio di occasioni con tiri dal limite da parte di Pasalic e Suso, mentre al Pescara e’ stata annullata una rete per fuorigioco, e Caprari ha sfiorato il pari al 47′ solo davanti a Donnarumma.

Per i rossoneri buoni i tre punti, meglio rispetto al match di Genova, la vittoria consente di tenere la scia della Juventus che dista cinque lunghezze.