Milan, Kakà futuro dirigente? “Vedremo, ho i rossoneri nel cuore”

112

Milan, Kakà apre ad un ritorno in rossonero

Kakà e il Milan, un matrimonio pieno di gioie ed emozioni che non è mai veramente finito. A pochi giorni dal decimo anniversario della vittoria del Pallone d’Oro del brasiliano, conquistato proprio in maglia rossonera dopo la trionfale stagione internazionale, il ‘figliol prodigo’ è tornato ad assaporare l’ambiente milanista. Kakà, che ha da pochissimo chiuso la sua ultima esperienza americana con l’Orlando City, ha fatto visita questa mattina a ‘Casa Milan’, acclamato da qualche tifoso rossonero. Accompagnato dal padre Bosco Leita, Ricardo ha fatto un giro nella nuova sede ed ha rilasciato alcune dichiarazioni.

Milan-Kakà, i tifosi sognano il ritorno del brasiliano

L’ex numero 22 del Milan non ha ancora ufficialmente appeso le scarpe al chiodo, ma la sua visita nel quartier generale rossonero ha generato alcuni scenari di futura riconciliazione. “Non ho ancora dato l’addio definitivo al calcio – ha affermato Kakà a Milan tv sto ancora riflettendoci. E’ bellissimo tornare qui, il Milan è un club speciale del quale sono sempre rimasto innamorato“. Il brasiliano non scarta l’ipotesi di un suo prossimo futuro da dirigente del ‘Diavolo’: “Ancora è presto per parlare di queste cosa, ma ho un rapporto splendidò con la società. In futuro vedremo se ci sarà un ruolo per me qui…“.
Sul momento attuale della squadra di Montella Kakà dichiara: “Il Milan deve tornare ad essere protagonosta in Italia e in Europa, non so però quanto tempo sarà necessario. Stasera sarà a San Siro per la gara di Europa League contro l’Austria Vienna“.