Milan, l’intervista di Donnarumma

287

L’intervista di Donnarumma

Queste le parole di Gigio Donnarumma, portiere del Milan e dell’Italia Under 21, nella conferenza stampa di Cracovia, accanto al ct Gigi Di Biagio.

“Ci tenevo a venire qui a parlare, si è creato un putiferio attorno a me e francamente mi dispiace perché qui conta la maglia azzurra. Il mio futuro si deciderà dopo gli impegni della Nazionale”.

Quando hai preso i tre gol con la Slovacchia, hanno detto che non eri sereno. Ma quei tiri erano parabili?
“Non so, non abbiamo avuto il tempo di pensarci. Dopo la Slovacchia avevo solo in mente la gara con la Germania. Di sicuro non erra un problema della testa, ripeto: sono tranquillo e sono qui solo e soltanto per vincere l’Europeo”.

I social fanno bene o fanno male, visto quel che è accaduto attorno a te domenica?
“Possono essere divertenti e non divertenti, io li uso per passare un po’ di tempo. Quindi, niente. Li uso per passare un po’ di tempo”.

È la tua prima manifestazione internazionale. Chi e che cosa ti hanno colpito?
“È un torneo europeo e tutti i giocatori che sono qui hanno dei meriti, sono forti. In ogni gara ci sono giocatori chiave di ogni squadra, guardiamo i video per questo. Più di tutti mi ha impressionato Schick, è un ottimo giocatore”.

Per tutto quello che è accaduto, ti senti di dover dare qualcosa in più per la tua immagine?
“Io affronto ogni partita con tranquillità, dando il meglio di me, non c’è gara che io affronti in un modo o nell’altro. Sono tranquillissimo”.

Se vuoi essere concentrato con l’Europeo, perché ieri tutta quella baraonda dei tweet? E come ti trovi con preparatori diversi tra Milan e Nazionale?
Interviene Di Biagio: “Per favore, vi capisco. Io non volevo portare Donnarumma in conferenza, lo ha voluto lui. Certe domande, per favore… scusate”.
Gigio risponde sui preparatori: “Ognuno ha il suo metodo, io cerco di adattarmi alle varie situazioni. Non trovo problemi”.

Gigio, ma se sei stato tu a voler venire, cosa volevi farci sapere?
“Io ci tenevo a venire per far capire che sto pensando solo alla Nazionale e alla gara di domani. Volevo farvi capire proprio questo, solo questo, e basta. E che sono tranquillo, molto sereno”.

Userai ancora i social?
“Di sicuro li riutilizzerò”.

Sei stato contestato qui all’Europeo.
“Sì, e non me lo aspettavo. Non mi ero nemmeno accorto che quelli caduti attorno a me erano dollari, falsi. Me ne sono accorto dopo”.

Chi è la squadra favorita per questo europeo?
“Le quattro semifinaliste sono tutte favorite. Ci attende una sfida difficile con la Spagna, ma ce la possiamo fare”.

Te lo stai godendo questo Europeo?
“Certamente sì, mi piace tutto quello che stiamo facendo”.