Moto Gp: le pagelle di Jerez

167

Dominio Honda. Flop Yamaha. Lorenzo riporta la Ducati sul podio.

 

 

PEDROSA – 10

Weekend perfetto per Camomillo. Lo spagnolo della Honda si è guadagnato prima tutti i turni delle libere, poi la pole e infine il gradino più alto del podio. Questa volta neppure Marquez è riuscito a battere il suo compagno di squadra. Pedrosa, autore di una strepitosa partenza, ha guidato la gara dall’inizio alla fine. Vincere la gara di casa è sempre bello e Dani, una volta salito sul podio, non è riuscito a trattenere l’emozione. IL PICCOLETTO È DIVENTATO UN GIGANTE

 

 

LORENZO – 9

Primo podio stagionale in sella alla Ducati. Jorge Lorenzo è stata la vera rivelazione della gara di Jerez. Dopo tre apparizioni da dimenticare, Por Fuera è finalmente tornato nelle zone alte. Un buon risultato per la rossa di Borgo Panigale, che dal 2011 non era più andata a podio sul circuito andaluso. Lorenzo, che finalmente sembra aver trovato il giusto feeling con la rossa, l’ha guidata come faceva con la M1. A suon di sorpassi è risalito fino alla terza posizione, chiudendo anche davanti all’altra Ducati del Dovi.  RITROVATO

 

 

MARQUEZ – 8.5

Gara ordinaria per il pilota Honda. Dopo un primo momento di bagarre con Zarco, Cabroncito ha cercato di recuperare terreno a Pedrosa, ma senza riuscirci. Un’ottima seconda posizione, che ha permesso allo spagnolo di recuperare punti fondamentali per il mondiale. ARREMBANTE

 

ZARCO – 8

Il rookie del Team Tech 3 ha dimostrato ancora una volta di avere gli attributi per combattere con i grandi. Partito come un fulmine, si è guadagnato la terza posizione battagliando con i suoi avversari. A metà gara, a causa del deterioramento delle gomme, ha dovuto cedere a Lorenzo. CI HA PROVATO

 

Disastro Yamaha

 

VIÑALES – 5

Weekend da dimenticare per le Yamaha. Un vero e proprio flop. Sia Viñales che Rossi hanno trovato grandissime difficoltà nella guida. Lo spagnolo è riuscito però ad agguantare una sesta posizione. HA SALVATO IL SALVABILE

 

ROSSI – 4

Prima insufficienza dell’anno per il Dottore. Già dalle libere era venuto fuori qualche problema di troppo, ma il pesarese era rimasto fiducioso per la gara. E invece la gara si è rivelata un vero e proprio disastro. Partito dalla settima casella, Rossi è finito addirittura decimo. Gli avversari hanno recuperato punti importanti in classifica, ma il Dottore è ancora leader. AMAREGGIATO