MotoGp Giappone: Andrea Dovizioso conquista la pole position

66

Andrea Dovizioso conquista la pole position del Gran Premio del Giappone, classe MotoGP. Il pilota della Ducati ha ottenuto il miglior tempo nelle qualifiche disputate sul circuito di Motegi, fermando i cronometri sull’ 1:44.590. Al suo fianco in prima fila partiranno la Yamaha Movistar di Johann Zarco e la Ducati Pramac di Jack Miller. Marc Marquez, in predicato di conquistare il titolo Mondiale, è solo 6°. Lo spagnolo partirà quindi in seconda fila, preceduto dalla Honda LCR di Cal Crutchlow e dalla Suzuki di Andrea Iannone. Peggio è andata alle due Yamaha ufficiali, che troviamo in terza fila, con Vinales 7° e Rossi 9°. Tra di loro, la seconda Suzuki di Alex Rins. La quarta fila è invece composta dalla Ducati Angel Nieto di Alvaro Bautista, dalla seconda Honda ufficiale di Dani Pedrosa e dall’ altra Honda LCR di Takaaki Nakagami, idolo di casa.

MOTOGP GIAPPONE, LA GRIGLIA DI PARTENZA

Fila 1: 1. A. Dovizioso (Ducati) 1:44.590/2. J. Zarco (Yamaha) +0”068/3. J. Miller (Ducati) +0”137

Fila 2: 4. C. Crutchlow (Honda) +0”230/5. A. Iannone (Suzuki) +0”242/6. M. Marquez (Honda) +0”299

Fila 3: 7. M. Vinales (Yamaha) +0”550/8. A. Rins (Suzuki) +0”635/9. V. Rossi (Yamaha) +0”675

Fila 4: 10. A. Bautista (Ducati) +0”806/ 11. D. Pedrosa (Honda) +0”929/12. T. Nakagami (Honda) +1”578

Fila 5: 13. B. Smith (KTM)/14. P. Espargaro (KTM)/15. D. Petrucci (Ducati

Fila 6: 16. H. Syarinh (Yamaha)/17. F. Morbidelli (Honda)/18. K. Abraham (Ducati)

Fila 7: 19. A. Espargaro (Aprilia)/20. K. Nakasuga (Yamaha)/21. S. Redding (Aprilia)

Fila 8: 22. X. Simeon (Ducati)/23. S. Guintoli (Suzuki)/24. J. Torres (Ducati)

Fila 9: 25. T. Luthi (Honda)

Bandiera a scacchi. Andrea Dovizioso si aggiudica la pole con il tempo di 1:44.590. Al suo fianco in prima fila Johann Zarco e Jack Miller. Seconda fila per Crutchlow, Iannone e Marquez. Terza per Vinales, Rins e Rossi. Quarta fila per Bautista, Pedrosa e Nakagami.

-0:18: Grandissimo giro di Dovizioso che si porta al comando: 1:44.590.

-1:07: Pole di Marquez in 1:44.889, battuto subito da Zarco in 1:44.727.

-6:30: La griglia provvisoria vede Crutchlow in pole, seguito da Marquez e Dovizioso. Seconda fila per Iannone, Rossi e Zarco. Terza per Vinales, Bautista e Miller. Quarta per Rins, Pedrosa e Nakagami.

-7:33: Marquez si prta al 2° posto, girando in 1:45.095.

-9:01: Cal Crutchlow infrange il muro dell’1:45 e realizza la pole in 1:44.909. Prima fila provvisoria completata da Dovizioso e Iannone. Seguono Marquez, Rossi e Zarco.

-9:19: Pole di Marquez. 1:45.182.

-10:25: Vinales è 2° alle spalle del compagno di squadra. Seguono Miller, Zarco, Rins e Bautista.

-10:47: Pole provvisoria per Rossi in 1:45.804.

-13:50: Marc Marquez prende parte alla sessione con la seconda moto. La primi è pesantemente danneggiata per la caduta al termine della FP4.

Iniziata la Q2.

Q2

Bandiera a scacchi. Alvaro Bautista primo in 1:45.429. Secondo Nakagami in 1:45.656. Questi due piloti accedono alla Q2. Seguono Smith, Pol Espargaro, Petrucci, Syarinh, Morbidelli, Abraham, Aleix Espargaro, Nakasuga, Redding, Simeon, Guintoli, Torres e Luthi.

-0:36: Caduta per Morbidelli alla curva 12. Smith primo in 1:45.722.

-2:18: Morbidelli scavalca Bautista ed è 2°. 1:45.969 il suo tempo.

-2:50: Alvaro Bautista si porta in 2. posizione, girando in 1:46.020. Terzo tempo per Karel Abraham

-7:03: Danilo petrucci e Takaaki Nakagami sono i due piloti momentaneamente qualificati alla Q2. Seguono Smith, Aleix Espargaro, Syarinh, Morbidelli, Pol Espargaro, Nakasuga, Bautista, Redding, Abraham, Torres, Simeon e Guintoli.

-8:00: Petrucci primo con 1:45.892. Il pilota del team Pramac è il primo a scendere sotto il muro dell’ 1:46.

-8:22: Bradley Smith con la Ktm si porta al secondo posto.

-9:10: Nakagami migliora e porta il limite a 1:46.099. Secondo posto per l’APrilia di Aleix Espargaro, con 1:46.191.

-9:46: Petrucci è 10° in 1:48.089.

-10:47: Miglior tempo provvisorio di Takaaki Nagami in 1:46.461, seguito da Hafiz Syarinh in 1:46.544.

Iniziata la Q1.

Q1

Bandiera a scacchi. Termina la FP4 con il miglior tempo di Marc Marquez, in 1:45.531. Alle spalle dello spagnolo della Honda, la top 10 vede Cal Crutchlow, Andrea Iannone, Andrea Dovizioso, Danilo Petrucci, Maverick Vinales, Alex Rins, Jack Miller, Valentino Rossi e Hafiz Syarinh. Marquez ha rifilato a Crutchlow 3 decimi di distacco. Il Campione del Mondo è caduto sul finire della sessione non riportando problemi fisici.

-1:31: Marquez cade in curva 9 e danneggia pesantemente la moto. Nessuna conseguenza per lo spagnolo.

-2:03: Petrucci migliora il tempo ed è 5°, in 1:46.128.

-2:50: Crutchlow migliora e si porta in 2. posizione, in 1:45.667.

-3:43: Settimo tempo per Petrucci in 1:46.103.

-4:25: Alex Rins con la Suzuki gira in 1:46.125, a 6 decimi da Marquez.

-5:58: Dovizioso quarto in 1:46.025.

-6:22: Secondo tempo per Cal Crutchlow in 1:45.831, 3 decimi da Marquez.

-7:30: Pol Espargaro, con la KTM, si porta in 11. posizione girando in 1:46.631. 1”1 di ritardo da Marquez.

-10:26: Valentino Rossi gira in 1:46.403 e siporta in 7. posizione, a 8 decimi da Marquez.

-12:45: scivola in curva 5 anche la Ducati Angel Nieto di Alvaro Bautista.

-14:51: Andrea Iannone si è portato al 2° posto in classifica con la Suzuki. Alle sue spalle si trovano Vinales, Miller, Crtuchlow, Dovizioso, Syarinh, Rossi, Zarco e Rins.

-15:56: Caduta alla curva 5 per la Yamaha della wild card Katsuyuki Nakasuga.

-16:41: Molto buono il passo esibito da Marquez. Il pilota della Honda sta inanellando diversi giri consecutivi sul ritmo dell’ 1:45.5-1:45.6.

-17:56: Vinales abbassa il suo tempo, portando al 3° posto. La prestazione del pilota spagnolo è 1:46.281.

-18:41: scivolata alla curva 11 per la Ducati di Xavier Simeon.

-19:44: Maverick Vinales si porta in 4. posizione, a 8 decimi da Marquez.

-20:44:  Nuovo miglior tempo di Marc Marquez in 1:45.572. Ben 6 decimi di vantaggio sul secondo Jack Miller.

-22:16: Marc Marquez abbassa nettamente il tempo di Dovizioso e porta il limite a 1:45.742. Secondo tempo per Jack Miller, seguito da Crutchlow, Dovizioso e Syarinh.

-24:08: Dovizioso passa in testa in 1:46.545. Il ducatista è seguito nella classifica da Rins, Zarco e Crutchlow.

-26:00: miglior tempo provvisorio per Alex Rins in 1:47.708 dopo i primi giri cronometrati. Marc Marquez compie un piccolo lungo alla staccata di curva 1, ma rientra in pista senza problemi.

Iniziata la FP4. 

FP4

Tra 10 minuti avrà inizio la FP4, ultima sessione di prove libere che precederà le qualifiche.

Amici di Sport Paper, buongiorno e benvenuti alla diretta scritta testuale delle qualifiche del Gran Premio del Giappone, classe MotoGp. La FP3 disputata nella notte italiana ha visto ancora il miglior tempo di Andrea Dovizioso, già al comando nelle libere di ieri. Il forlivese ha girato in 1:45.107, precedendo di 27 millesimi la Honda LCR di Cal Crutchlow e di 30 la Yamaha Monster di Johann Zarco. Segue Marc Marquez con la Honda. La top 10 è chiusa da Valentino Rossi, Dani Pedrosa, Maverick Vinales, Alex Rins, Andrea Iannone e Jack Miller. Questa è anche la lista dei 10 piloti qualificati direttamente alla Q2. I tempi registrati nella Q3 sono infatti stati più veloci rispetto alle libere di ieri.

Sedicesimo appuntamento stagionale per il Mondiale MotoGP 2018. Si disputa sul circuito di Motegi il Gran Premio del Giappone. Marc Marquez ha il primo dei quattro match point a disposizione per chiudere i giochi per il titolo iridato. Con 77 punti di vantaggio in campionato sul più immediato inseguitore Andrea Dovizioso (271 contro 194), al pilota Honda basterà precedere il forlivese al termine della gara di domani per confermarsi Campione del Mondo. Ottenere un risultato simile proprio sulla pista di proprietà della Honda per il pilota di Cervera è sicuramente molto stimolante.

IL CIRCUITO DI MOTEGI

Il circuito di Motegi è una pista “stop and go“, come si dice in gergo. Un tracciato decisamente tortuoso dove si susseguono curve lente e grandi accelerazioni. E’ quindi importante avere una buona percorrenza in fase di piega per poter sfruttare al meglio l’ apertura del gas in uscita di curva per poter essere competitivi. La pista misura 4,8 km di lunghezza. Si gira in senso orario con 8 curve a destra e 6 a sinistra. Motegi fa parte del calendario del Motomondiale dal 1999.

I RISULTATI DELLE PROVE LIBERE DI IERI

Andrea Dovizioso, pur dichiarando di non credere più nella conquista del Mondiale, vuole rendere la vita dura fino all’ ultimo a Marquez. Il forlivese lo ha dimostrato nel corso delle prove libere di ieri realizzando il miglior tempo nella classifica combinata delle due sessioni. Il pilota Ducati ha ottenuto il tempo di 1:45:358. Marquez si è piazzato in 4. posizione, staccato di 140 millesimi dal rivale, preceduto anche dalla Honda LCR di Cal Crutchlow e dalla Yamaha Monster di Johann Zarco. Le Yamaha ufficiali di Maverick Vinales e Valentino Rossi hanno ottenuto rispettivamente il 5° e 9° tempo. Tra i due piloti del team Movistar, si sono piazzati Andrea Iannone con la Suzuki (6°), la Ducati del team Angel Nieto di Alvaro Bautista (7°) e l’ altra moto di Borgo Panigale del team Pramac affidata a Jack Miller (8°). Chiude la top 10 l’ Aprilia di Aleix Espargaro. Tutti i tempi sono stati realizzati nel corso della FP1 del mattino, dal momento che la sessione pomeridiana è stata disturbata dalla pioggia.

Come in Thailandia, mancherà la seconda Ducati ufficiale di Jorge Lorenzo. Lo spagnolo ha provato a scendere in pista nel corso della FP1, ma ha dovuto rinunciare a proseguire il week end di gara dopo aver percorso solamente un giro. Il dolore al polso fratturato nel corso delle prove del venerdi a Buriram è troppo grande sopratutto in fase di frenata. Lorenzo ha messo in dubbio la sua presenza in pista anche per il Gran Premio d’ Australia, in programma il prossimo fine settimana sul circuito di Phillip Island.

CLASSIFICA COMBINATA PROVE LIBERE MOTOGP GIAPPONE

  1. A. Dovizioso (Ducati) 1:45:358
  2. C. Crutchlow (Honda) +0”105
  3. J. Zarco (Yamaha) +0”125
  4. M. Marquez (Honda) +0”140
  5. M. Vinales (Yamaha) +0”282
  6. A. Iannone (Suzuki) +0”672
  7. A. Bautista (Ducati) +0”852
  8. J. Miller (Ducati) +0”907
  9. V. Rossi (Yamaha) +0”971
  10. A. Espargaro (Aprilia) +1”168
  11. D. Pedrosa (Honda) +1”210
  12. S. Redding (Aprilia) +1”496
  13. T. Nakagami (Honda) +1”498
  14. P. Espargaro (KTM) +1”501
  15. K. Nakasuga (Yamaha) +1”514
  16. X. Simeon (Ducati) +1”640
  17. D. Petrucci (Ducati) +1”696
  18. B. Smith (KTM) +1”779
  19. A. Rins (Suzuki) +1”829
  20. F. Morbidelli (Honda) +2”070
  21. S. Guintoli (Suzuki) +2”179
  22. J. Torres (Ducati) +2”307
  23. K. Abraham (Ducati) +2”358
  24. H. Syarinh (Yamaha) +2”368
  25. T. Luthi (Honda) +2”475