Napoli, le lacrime di Insigne: tre i rigori falliti contro la Juve

52

La Juventus vince la Supercoppa

La Supercoppa italiana va ai bianconeri che si impongono 2-0 contro il Napoli grazie ai gol di Cristiano Ronaldo e Morata. Il Napoli spreca diverse occasioni, anche un rigore che poteva guidare il match verso i supplementari.

Le lacrime di Insigne a fine gara

Il Napoli poteva centrare il pareggio diverse volte, soprattutto all’80’, quando l’arbitro Valeri fischia un rigore (segnalato dal Var) per i partenopei. McKennie commette un brutto fallo su Mertens. Sul dischetto arriva il capitano degli azzurri, Lorenzo Insigne, che al tiro sbaglia clamorosamente dagli 11 metri. La palla va fuori. L’eventuale pareggio con il rigore avrebbe aiutato gli uomini di Gattuso ad andare verso i tempi supplementari e magari ribaltare le sorti della gara. Ma in seguito all’errore del numero 24 del Napoli, la Juventus trova anche il gol del doppio vantaggio che cancella ogni speranza per Mertens e compagni. Lorenzo Insigne a fine partita ha gli occhi gonfi, rossi e pieni di lacrime, il peso del calcio di rigore fallito, dopo aver giocato una buona gara, si sente, così come l’importanza della gara che avrebbe regalato al Napoli e alla città un trofeo. Ma soprattutto c’è da sottolineare che quello di ieri sera è il quarto rigore che Insigne sbaglia nella sua carriera e di questi, tre contro la Juventus, che si conferma bestia nera per l’attaccante. Una serata da dimenticare per il giovane napoletano.