NBA, top e flop della notte: quante sorprese!

Due vittorie contro ogni aspettativa, mentre vincono Lakers e Nets

34
Trae Young

Due vittorie contro ogni aspettativa, mentre vincono Lakers e Nets

NBA Sundays significa anche partita ad orari accettabili in Italia, e così è stato ieri con Lakers-Spurs alle 21.30: il match ha visto L.A. finalmente vittoriosa e moderatamente convincente (l’avversario non era di alto livello, ma la prestazione è stata comunque solida).Charlotte batte poi inaspettatamente Golden State, comunque prima con 10 vittorie e sole 2 sconfitte.

Ecco i top ed i flop della giornata di NBA!

 

TOP – Anthony Davis, Lakers

Non si poteva non partire da lui: ancora senza James e con la squadra visibilmente affidata alle sue gesta, AD segna 19 punti in in solo quarto, per poi moderarsi e terminare con 34 punti, 15 rimbalzi ed una non quantitativamente misurabile responsabilità, in attacco ed in difesa.

Trae Young, Hawks

Impresa Atlanta, altra sorpresa, che batte di 20 una Milwaukee che ritrova Giannis Antetokounmpo. Le assenze di Lopez e Middleton pesano e non poco, specialmente dal lato difensivo, dove Young brucia le guardie avversarie con 42 punti e 16/26 dal campo.

 

DeMar DeRozan, Bulls

Questi Bulls sono sempre più la sua squadra. In una difficile partite contro dei Clippers in super forma, l’ex Spurs ha trascinato i suoi soprattutto nel finale, con 9 punti nell’ultimo quarto e, generalmente, tirando con uno spaventoso 75% dal campo. Bulla dunque terzi ad Est (9-4).

 

FLOP – Robert Covington, Blazers

Salvate il soldato Rob. Escludendo la sua stagione da rookie, mai ha avuto medie così basse di assist (0.9) e punti (6.8), configurandosi come arma completamente inaffidabile dei suoi Blazers, duramente sconfitti dai Nuggets.

Oggi, per lui, altra prestazione vuotar on soli 3 punti in 19 minuti e un -13 di +/-.