Rossi-Marquez, Jarvis chiede altre sanzioni: “Bisogna correggerlo”

69

ROSSI-MARQUEZ, LA YAMAHA CHIEDE ULTERIORI SANZIONI PER LO SPAGNOLO- A quasi una settimana dal gran premio dell’Argentina, in casa Yamaha si continua a pensare al duello tra Valentino Rossi e Marc Marquez. Il pilota spagnolo ha avuto diversi comportamenti scorretti durante tutto l’arco del weekend. Durante le prove libere, il campione del mondo 2017 ha ostacolato Vinales. Durante la partenza, la sua moto si è spenta ma prima l’ha accesa e poi l’ha guidata in retromarcia fino alla casella. Nel tentativo di rimontare in virtù della penalità, il giovane pilota ha rischiato più volte di sbattere fuori gli altri avversari. Episodio che si è verificato verso gli ultimi giri: Marquez ha abbattuto Valentino Rossi con una manovra al limite e la direzione di gara lo ha punito con 30 secondi aggiuntivi sul suo tempo e per questo Marc è finito fuori dalla top 10.

ROSSI-MARQUEZ, LE PAROLE DI JARVIS 

Il team director della Yamaha, Lin Jarvis, ha spiegato la posizione della casa di Iwata in un’intervista al sito inglese MCN.Abbiamo chiesto che la direzione della gara si attivi per fare tutto il possibile per provare a correggere il suo comportamento. Lui con i suoi comportamenti ha una totale mancanza di rispetto verso gli altri piloti. Non è il nostro lavoro rifare le regole ma spero che la direzione riesamini il caso e agisca di conseguenza. Penso che abbiano bisogno di inviargli un messaggio chiaro”