Rulli per bici: come fare sport in casa

85

Con l’estate ormai in rampa di lancio, il sole, il mare, le spiagge affollate la fanno da padroni. L’inverno è soltanto un lontano ricordo a cui nessuno vuole pensare in questo momento. Se ne riparlerà più avanti. E cosa c’è di meglio, con queste giornate, di una bella passeggiata in riva al mare, magari rinfrescati da una bella bibita e una rilassante brezza marina.

Per i più attivi e sportivi, invece, un’alternativa è data da un bel giro in bicicletta. E con le attrezzature moderne non c’è neanche bisogno di uscire di casa. Per chi proprio non volesse abbandonare le mura domestiche per qualsiasi motivo, le cyclette sono lì, a portata di mano. Anche i rulli per bici possono rappresentare strumenti utili per migliorare la nostra forma fisica e atletica, oltre che “omaggiare” uno sport nobile come il ciclismo.

I rulli per bici sono costituiti da un piccolo cavalletto, a cui va agganciata la ruota posteriore della bici. La ruota resta leggermente sollevata da terra, gira e fa ruotare il rullino in maniera tale da farci, poi, pedalare, dandoci la sensazione di essere in strada. Si può regolare anche la resistenza attraverso un comando a manopola fissato sul manubrio della bici. Ci sono anche modelli più evoluti nei quali la resistenza è regolata da un sistema computerizzato.

Consigliamo di usare i supporti giusti sulla ruota anteriore per evitare di mettere troppo peso sul manubrio e per mantenere un certo allineamento. Il vantaggio di utilizzare i rulli deriva dalla possibilità di poterli utilizzare anche in inverno, quando le giornate sono più fredde e, dunque, diventa più complicato uscire a fare una pedalata.

Gli allenamenti sono più brevi e si punta maggiormente sulla qualità rispetto alla quantità intensiva delle sedute. Inoltre, non esistono imprevisti derivanti, per esempio, dal transito in una strada che potrebbero pregiudicare anche i nostri programmi e intervalli di allenamento.

Un altro vantaggio derivante dall’utilizzo dei rulli per bici riguarda la multisensorialità. Nel senso che, mentre facciamo allenamento, magari possiamo guardare un film o una serie tv tramite pc. Tutte cose che, naturalmente, in condizioni normali su strada non potremmo mai fare. Curare bene l’idratazione dei liquidi dispersi con l’allenamento.

Consigliabile, in questo senso, avere a portata di mano un asciugamano o anche un ventilatore, cosicché il flusso d’aria dissiperà il calore e simulerà il vento come se stessimo facendo una pedalata all’aria aperta. I rulli liberi sviluppano l’equilibrio. I rulli a freno puntano maggiormente sul potenziamento. Da valutare, nella scelta, anche e soprattutto la praticità, la facilità di montaggio della bici e la rumorosità.