Un nuovo scandalo si abbatte sul ciclismo: Froome positivo alla Vuelta

114

Froome sotto accusa: positivo al salbutamolo

Il ciclista britannico Chris Froome, nato in Kenya, durante la Vuelta 2017 avrebbe assunto Salbutamolo per gestire l’asma.
L’Unione Ciclistica Internazionale ha confermato l’esito degli esami, aggiungendo di aver già effettuato le controanalisi.
A 5 mesi dall’avvio – in programma il 4 maggio – il Giro d’Italia rischia così di perdere uno dei suoi uomini simbolo, che proprio pochi giorni fa aveva annunciato la sua partecipazione – sarebbe stata la sua prima presenza.

Il britannico pronto a difendersi

Il 4 volte campione del Tour de France si è così giustificato: ‘’Tutti sanno che soffro d’asma e che quindi uso l’inalatore. Alla Vuelta il problema è peggiorato così, seguendo il consiglio del medico della squadra, ho aumentato le dosi di Salbutamolo, prestando attenzione a non superare il livello consentito. L’UCI fa bene ad analizzare i dati. Io, insieme al mio team, fornirò tutte le informazioni necessarie’’.