Tour de France, tappa 19: la mossa vincente di Kragh Andersen. Highlights

23

Tour de France, la tappa di oggi

Søren Kragh Andersen ha messo di nuovo tutti nel sacco. A Lione ha sorpreso i velocisti partendo a -5 dal traguardo in discesa. Oggi ha lasciato sul posto i vari Bennett, Sagan e Trentin scattando ancora in discesa. Il danese ha approfittato dell’illusione che lo accompagna, visto che è stato sottovalutato in entrambi i casi e non ha perdonato. Dopo un minuto è arrivato il gruppetto di inseguitori, da cui è sbucato il compagno di squadra Nikias Arndt. La Sunweb ha mandato in porto la tattica perfetta che aveva due piani: il primo è andato a segno, il secondo puntava ad una possibile volata finale. Il team tedesco ha collezionato ben tre tappe a questo Tour. Una con Hirschi e due con Kragh Andersen, che sta vivendo la miglior stagione della propria carriera. Nel 2020 infatti ha vinto pure una tappa alla Parigi-Nizza, niente male per un corridore che è appena al settimo successo totale e mai aveva trionfato ad un grande giro. Nei chilometri passati in solitaria, il ventiseienne danese ha dato tutto per tagliare per primo il traguardo, come se stesse pedalando in una prova contro il tempo. Del resto, non se la cava male nelle cronometro, di cui ha vinto un campionato del mondo a squadre nel 2017. Chissà quindi se domani lotterà per la tripletta, nella tappa che deciderà le sorti del Tour. Sulla Planche des Belles Filles termineranno i 36.2 chilometri di cronoscalata che, soprattutto nel finale, sono piuttosto duri. La corsa darà i suoi verdetti definitivi, che sembrano già segnati perché Pogacar e Lopez sono chiamati al miracolo.

Tour de France, la sintesi della tappa

PER L’ULTIMO CHILOMETRO CLICCA QUI

Tour de France, la tappa di domani