Hamsik risponde a Khedira, Napoli vs Juventus finisce 1 a 1

160

Un pareggio tra bianconeri e azzurri nel posticipo del San Paolo

E’ la partita che forse darà uno scossone decisivo per le sorti del campionato. Da una parte il Napoli, chiamato ad una prova d’orgoglio ma anche ad un risultato importante per difendere il terzo posto. Dall’altra una Juve che ha fra le mani l’occasione di strappare una vittoria che avrebbe un peso specifico enorme, soprattutto sulle speranze – residue – della Roma.

Il gol di Khedira, sempre decisivo nelle grandi occasioni, fa pendere la bilancia subito dalla parte della squadra di Allegri. Il duetto con Pjanic merita una menzione particolare, la conclusione del tedesco sorprende un Rafael tutt’altro che irreprensibile.

La Juve è padrona del campo, e Higuain, bruciando Hysaj con uno scatto dei suoi, fa capire alla Curva B che il “miedo escenico” del “San Paolo” non è cosa che lo riguardi. Hamsik, d’altro canto, ha una grossa occasione, su errore clamoroso di Chiellini, ma la spreca clamorosamente al 21′. Il Napoli inizia a martellare la banda di Allegri, e poco dopo la mezz’ora Insigne prima e ancora Hamsik in seconda battuta vanno vicini al pareggio che farebbe tremare Fuorigrotta. E’ una partita rovente, con Orsato non del tutto all’altezza, soprattutto troppo forzatamente protagonista. Insigne ci prova con un destro a giro nel finale di primo tempo, ma angola troppo la traiettoria. Ma la zingarata che ha preparato la conclusione è da applausi.

Nella ripresa la Juve parte subito in quarta, grazie ad un Higuain ottimo anche in fase di rifinitura. Ma il Napoli non concede campo ai bianconeri, e si propone subito in avanti. Ancora una volta Insigne sfiora la rete, mentre Mandzukic – in dubbio alla vigilia – zoppica vistosamente. Il pareggio però è nell’aria, e dopo un gol annullato – giustamente – a Callejon e una grande occasione fallita da Mertens, Marek Hamsik scatena il delirio al “San Paolo” riequilibrando l’incontro dopo una combinazione strepitosa proprio con il belga, per poi insaccare sotto la traversa.

La Juve è in totale ambasce e il Napoli sfiora il ribaltone, sempre con Mertens sugli scudi, che colpisce un palo clamoroso, dopo l’ennesimo svarione difensivo dei bianconeri.
A questo punto Allegri tenta la carta Dybala, che prende il posto di Marchisio a dieci minuti dal novantesimo, per un finale vietato ai deboli di cuore. Il Napoli vuole fare il colpaccio, per regalare ai propri tifosi un successo che darebbe colore ad una stagione buona ma incompiuta. Insigne soprattutto è scatenato, trascinato dal fragore di uno stadio in perenne ebollizione. Poco prima del recupero, Callejon ha l’occasione giusta ma spreca un’altra chance per portare in vantaggio gli azzurri, a questo punto meritatamente. Ma il pareggio si trascina fino al fischio finale di Orsato. Per il Napoli, una prova benaugurante in ottica semifinale di Coppa Italia, mentre la Juve strappa un pari che, soprattutto per come è maturato, fa sicuramente classifica.

La sintesi di #Napoli vs #Juventus, il #posticipo finisce in parità (1-1) – #Hamsik risponde a #KhediraGUARDA e CONDIVIDIwww.sportpaper.it

Pubblicato da SportPaper su Domenica 2 aprile 2017

TABELLINO

MARCATORI – 7′ Khedira (J), 61′ Hamsik (N)

NAPOLI – Rafael; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Strinic (78′ Ghoulam); Jorginho, Allan (69′ Zielinski), Hamsik (76′ Rog); Callejon, Mertens, Insigne. All. M. Sarri

JUVENTUS – Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Asamoah; Khedira, Marchisio (80′ Dybala); Lemina (62′ Cuadrado), Pjanic (86′ Rincon), Mandzukic; Higuain. All. M. Allegri

ARBITRO – Daniele Orsato