Serie A: come aumentare i ricavi per avvicinarsi alla Premier League?

12
Serie A
il pallone invernale della serie A 2020-2021 ph: Fornelli/Keypress

La Serie A italiana, una delle leghe calcistiche più storiche e prestigiose al mondo, si trova a dover affrontare sfide significative per rimanere competitiva a livello internazionale. Nonostante la sua ricca tradizione e la presenza di squadre iconiche come Juventus, Inter e Milan, la Serie A è stata superata dalla Premier League inglese in termini di ricavi e popolarità globale. La Premier League ha saputo trasformarsi in un modello di business sportivo di successo, attirando investimenti, talenti e spettatori da tutto il mondo. Per la Serie A, avvicinarsi a tali livelli di successo richiede una serie di strategie mirate e riforme.

La valorizzazione del prodotto televisivo

Uno dei principali fattori che contribuiscono ai ricavi di una lega calcistica è il contratto per i diritti televisivi. La Premier League ha saputo sfruttare al massimo questo aspetto, ottenendo accordi estremamente lucrativi sia a livello nazionale che internazionale. La Serie A, per avvicinarsi a tali risultati, deve migliorare la qualità del prodotto televisivo offerto. Questo implica non solo partite di alta qualità, ma anche una copertura televisiva innovativa e accattivante.

L’incremento della qualità delle trasmissioni, con l’adozione di tecnologie all’avanguardia come il VAR e la riproduzione in alta definizione, può attrarre un pubblico più vasto e, di conseguenza, maggiori introiti pubblicitari. Inoltre, diversificare i mercati di trasmissione e raggiungere accordi con emittenti in regioni emergenti può espandere significativamente il bacino di spettatori.

L’importanza del marketing e della brandizzazione

Un altro aspetto cruciale è il marketing e la brandizzazione delle squadre e della lega stessa. La Premier League è riuscita a creare un marchio globale che va oltre il calcio giocato sul campo. La Serie A deve seguire un percorso simile, promuovendo attivamente il proprio marchio a livello internazionale.

Le squadre italiane, come la Juventus e l’Inter, hanno già iniziato a fare passi in questa direzione, con tournée internazionali e una maggiore presenza sui social media. Tuttavia, è necessario un approccio coordinato a livello di lega per massimizzare l’impatto. La situazione dell’Inter ad esempio, dimostra come una strategia di marketing efficace possa elevare il profilo di una squadra a livello globale. La collaborazione con marchi di moda e lusso, un settore in cui l’Italia è leader, può inoltre creare sinergie proficue.

Investimenti nelle infrastrutture

Le infrastrutture sportive giocano un ruolo fondamentale nel successo di una lega calcistica. Stadi moderni, sicuri e confortevoli non solo migliorano l’esperienza dei tifosi, ma attirano anche eventi di alto profilo e sponsor. La Serie A soffre ancora della presenza di stadi obsoleti, che spesso non sono all’altezza degli standard internazionali.

Investire nella ristrutturazione e nella costruzione di nuovi stadi è essenziale. Questo non solo migliorerà l’esperienza dei tifosi, ma potrà anche generare maggiori entrate attraverso eventi non calcistici, come concerti e conferenze. Inoltre, stadi di proprietà delle squadre, piuttosto che in affitto dalle amministrazioni comunali, consentono una gestione più autonoma e profittevole delle strutture.

Sostenibilità finanziaria e gestione dei costi

Un aspetto che non può essere trascurato è la sostenibilità finanziaria delle squadre. Molte squadre della Serie A hanno storicamente avuto problemi di gestione economica, con bilanci spesso in rosso. La Premier League ha mostrato come una gestione oculata e trasparente possa portare a una maggiore stabilità finanziaria e attrarre investitori.

Implementare regole finanziarie più stringenti e promuovere una cultura della sostenibilità economica è cruciale per il futuro della Serie A. Questo include una maggiore trasparenza nei bilanci, il rispetto dei parametri del Fair Play Finanziario e l’adozione di modelli di business che privilegino la crescita a lungo termine rispetto ai successi immediati.

Promozione dei giovani talenti

Infine, per aumentare i ricavi e migliorare la competitività, la Serie A deve investire maggiormente nella formazione e nella promozione dei giovani talenti. Le accademie giovanili sono il serbatoio di future stelle del calcio, e avere un forte settore giovanile può ridurre i costi di acquisto di giocatori e aumentare il valore delle squadre.

La creazione di strutture all’avanguardia per la formazione dei giovani e l’implementazione di programmi di sviluppo che combinino educazione e sport possono produrre talenti di livello internazionale. Questo non solo migliora la qualità del gioco, ma può anche generare significativi ricavi attraverso la vendita di giovani giocatori emergenti alle squadre di altri campionati.

La Serie A ha davanti a sé una serie di sfide ma anche molte opportunità. Guardando agli esempi di successo come la Premier League e adottando strategie innovative e sostenibili, può aspirare a ritornare ai vertici del calcio mondiale.

Fabiano Corona
Fabiano Corona, redattore di SportPaper.it e di Sport Paper TV, esperto di calcio italiano ed estero