Champions League: Orgoglio Lazio e Atalanta; Inter ferma al palo, Juventus aVARa

69
Atalanta-Lazio Tabellino Highlights

Tre pareggi ed una sconfitta per le italiane in Champions League

“Due giorni” europea non proprio felice per le formazioni italiane che rimediano soltanto tre pareggi (molto diversi tra loro) ed una cocente sconfitta nel secondo turno di Champions League. Decisamente bene la Lazio in piena emergenza (Covid?), tutto sommato positiva l’Atalanta, mentre l’Inter e soprattutto la Juventus dovranno recuperare il terreno perduto.

Rimonta bergamasca con l’Ajax; l’Inter si ferma al palo

L’Atalanta non riesce a scrollarsi di dosso del tutto le scorie del campionato, ed ottiene un pareggio in rimonta contro i terribili ragazzini olandesi, nella sua prima gara di Champions League disputata a Bergamo nel suo stadio ristrutturato e bellissimo anche se desolatamente e tristemente vuoto per le note vicende.

La formazione di Gasperini parte in sordina e l’Ajax che non chiede di meglio, si porta avanti con Tadic (su rigore) e Traorè; in entrambe le marcature sono però evidenti le lacune della retroguardia nerazzurra. Nella ripresa si sveglia finalmente Zapata che con una favolosa incornata ed una “mina” imparabile riacciuffa un pari alla fine meritato.

L’Inter non va oltre il pareggio in una gara certamente scorbutica e non semplice; Conte ancora non trova il bandolo della matassa continuando ad affidarsi ai lampi dei suoi uomini migliori, Barella e Lukaku, bloccati però dai legni in occasione dei loro spunti più efficaci. Piuttosto male Lautaro che continua ad avere le polveri decisamente troppo bagnate.

Lazio orgogliosa, Juventus spaurita

Partita per il Belgio con soli 13 giocatori “titolari” ed un nugolo di ragazzini (si parla fortemente di Covid ma non ci sono ancora comunicazioni ufficiali in merito: “Per i protocolli della UEFA, la squadra è stata sottoposta ai tamponi prima della partita di Champions. Nei tamponi di lunedì si sono verificate alcune criticità dubbie. Così la società ha messo in isolamento questi casi presso il proprio domicilio per poi fare nuovi accertamenti e chiarire la situazione e tutelare i propri tesserati” le parole del dott. Rodia riportate sul sito ufficiale della società), la Lazio ha ottenuto un prezioso pareggio con il Bruges, passando in vantaggio grazie ad una perla di Correa e venendo raggiunta dal dischetto per una colossale ingenuità di Patric. Nella ripresa tanta sofferenza, un ottimo Reina ma anche un paio di occasioni divorate da Pereira e Milinkovic per la vittoria.

Male la Juventus che quest’anno proprio non riesce a convincere; anche in Champions League è dura la legge del VAR che annulla ben tre goal a Morata per fuorigioco. Al di là di queste recriminazioni però va detto che il Barcellona ha letteralmente dominato la partita, prendendo in mano il centrocampo (bene il rimpianto Pjanic) e sfiorando ripetutamente la rete. Il 2-0 insomma ci sta tutto ed evidenzia come senza Ronaldo la formazione bianconera aumenti a dismisura le proprie difficoltà.

Qualificazione aperta per tutte

Nulla di compromesso comunque per tutte le nostre formazioni che nei loro rispettivi gironi mantengono alte le possibilità di qualificarsi agli ottavi di questa Champions League, competizione sempre affascinante nonostante tutte le controversie che contraddistinguono e continueranno a segnare questa stagione.