Cluj-Lazio: biancocelesti in cerca di riscatto nel match d’esordio in Europa League

44

La formazioni di Inzaghi vuole dimenticare la bruciante sconfitta contro la Spal. Domani sera ore 18:55 è in programma Cluj-Lazio

Iniziare bene in Europa League per ripartire dopo la delusione di Ferrara. È questo il diktat in casa Lazio alla vigilia della trasferta in Romania contro il Cluj.

I biancocelesti sono inseriti nel girone E con la compagine della Transilvania, il Rennes e il Celtic. Un raggruppamento non semplice, ma che bisogna assolutamente vincere onde evitare sorteggi scomodi nei sedicesimi di finale.

La competizione europea è un obiettivo importante per la formazione capitolina, che nonostante la folta concorrenza e la presenza di squadre oggettivamente più attrezzate, vuole provare a dire la sua e arrivare più in fondo possibile.

Quindi con il Cluj vietato sbagliare. Ci sarà un po’ di tunover, ma ragionamento e fatto in funzione dei tanti impegni ravvicinati. Nessuna presunzione, anche perchè la lezione del Mazza basta e avanza in tal senso. Inzaghi lo ribadito alla squadra, bisogna voltare pagina per non vanificare quanto di positivo fatto finora.

Cluj-Lazio: le probabili formazioni del match del Constantin Rădulescu

Cluj (4-3-3): Arlauskis; Susic, Burka, Cestor, Camora; Djokovic, Bordeianu, Paun; Deac, Rondon, Omrani.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Vavro, Acerbi, Bastos; Lazzari, Milinkovic Savic, Lucas Leiva, Berisha, Jony; Correa, Caicedo.

Dunque esordio dal 1′ per Vavro e Jony, che dovranno far capire di essere all’altezza dei titolari. A centrocampo si rivede Berisha, che dopo la aver deluso le aspettative lo scorso anno, è chiamato al riscatto.

Tornano nel blocco dei titolari Correa e Milinkovic. A loro il compito di garantire qualità dal centrocampo in su.

I precedenti della Lazio con squadre rumene

Si tratta del primo confronto assoluto tra gli aquilotti e il Cluj. Due anni fa invece i biancocelesti affrontarono la Steaua Bucarest nei sedicesimi di finale perdendo l’andata per 1-0 e vincendo per 5-1 al ritorno, staccando il pass per gli ottavi.

Ancor più dolce il ricordo del doppio confronto con la Dinamo Bucarest nel 2007 nei preliminari di Champions League. L’allora squadra di Delio Rossi si impose per 3-1 al ritorno dopo il pareggio allo stadio Olimpico per 1-1.