Inzaghi: “Vittoria importantissima stasera. Lautaro il nostro leader, non deve fermarsi”

Il tecnico pensa alla Champions

71
LA GRINTA DI SIMONE INZAGHI ( FOTO DI SALVATORE FORNELLI )

Intervistato a Sky Sport, Simone Inzaghi ha sottolineato l’importanza di questa vittoria contro la Salernitana.

Inzaghi: “Possiamo fare meglio in non possesso”

Queste le sue parole:

Che importanza dai a questo risultato?
“Vittoria importantissima. Nel primo tempo dovevamo segnare per le tante occasioni create pur avendone subite qualcuna. Poi nella ripresa siamo stati bravi, sapevamo che non era facile perché la Salernitana in casa può crearti qualche problema sempre”.

Su quale tasto hai buttato in questa serata?
“Sul giorno e mezzo che abbiamo avuto per preparare la gara. I giocatori hanno dato grandissima disponibilità facendo una buona partita. Nel primo tempo potevamo fare meglio in non possesso ma la squadra ha fatto ciò che doveva fare. Poi dopo il gol è stato tutto più semplice”.

Nel primo tempo entrambe le squadre giocavano libere, è stata una scelta per avere occasioni?
“No, dovevamo fare meglio in non possesso. Ci aspettavamo la Salernitana con un altro modulo, ma dovevamo essere più bravi. Ho tanti giocatori esperti che sanno giocare queste partite, abbiamo creato tanto ma fare meglio in non possesso, poi nella ripresa abbiamo sistemato le cose”.

Come hai vissuto il secondo tempo col Sassuolo?
“Non bene, ne avevamo parlato coi ragazzi. Avevamo fatto un’ora buona concedendo pochissimo al Sassuolo, poi ci sono stati l’infortunio dell’1-1 e la prodezza di Berardi. I primi 60 minuti sono stati buoni contro una squadra in salute, ma dopo il pari dovevamo essere più lucidi invece non abbiamo giocato a calcio come siamo abituati a fare”.

Chi è la favorita per te?
“L’ho detto prima del Monza, quello che vogliamo fare quest’anno è fare più partite possibili. Sappiamo che è difficilissimo, con grande dispendio di energie e partite ogni tre giorni, tornando di notte e avendo poco tempo per preparare le altre partite”.

C’è qualcosa che ti sorprende ancora di Lautaro?
“E’ stato bravissimo, ma anche Sanchez e Thuram hanno fatto un lavoro eccezionale”.

Ma in cosa è migliorato Lautaro? Mai aveva fatto nove gol in cinque partite.
“E’ il nostro capitano, è un leader. Deve continuare così e non fermarsi, poi con me è sempre stato continuo”.

Anthony Cervoni
Anthony Cervoni, redattore di SportPaper.it e Sport Paper TV, esperto di calcio italiano ed estero