Juventus-Allegri, notificato il licenziamento | Le ultime

L'ex tecnico bianconero chiederà ulteriori danni alla società

6
juventus calcio
MASSIMILIANO ALLEGRI PERPLESSO ( FOTO DI SALVATORE FORNELLI )

Massimiliano Allegri licenziato per giusta causa. E’ questo quanto riportato da Gianluca Di Marzio, giornalista di Sky Sport, con TuttoJuve che ha sintetizzato le sue parole: “Proprio qui a Londra, nell’albergo che ospita tanti personaggi invitati dalla Uefa, c’è anche Massimiliano Allegri, che vedrà stasera la partita tra Real Madrid e Borussia Dortmund. Ma proprio questa mattina, qui a Londra, Allegri ha ricevuto la notifica del licenziamento per giusta causa dalla Juventus. Quindi Allegri è stato licenziato per giusta causa dalla Juve dopo gli episodi del dopo Coppa Italia. Per la Juventus è venuto meno il vincolo fiduciario, il rapporto fiduciario con Allegri a causa degli episodi che sono avvenuti al termine della partita. Ricordiamo che la Juventus aveva fatto una contestazione ad Allegri nel giorno dell’esonero, Allegri con il suo pool di avvocati, guidato dall’avvocato Paolo Rodella, aveva poi presentato le proprie deduzioni difensive nell’arco dei cinque giorni”.

Di Marzio: “Allegri licenziato per giusta causa”

E poi ancora: “Evidentemente deduzioni difensive che non sono state considerate da parte della Juventus adeguate, quindi la Juventus ha provveduto a notificare il licenziamento per giusta causa al suo ex allenatore. Quali sono i prossimi passaggi? I prossimi passaggi sono sicuramente quelli di un’impugnativa di questo provvedimento, di un’impugnativa del licenziamento che verrà presentata da Allegri, un ricorso al Tribunale del Lavoro, al giudice del lavoro, quindi tra Allegri e la Juventus finirà in tribunale, sarà una vera e propria battaglia senza esclusione di colpi, perchè possiamo anticiparvi che nel ricorso che Allegri farà alla Juventus, chiederà lui stesso ulteriori danni di immagine alla Juve. Quindi sarà molto lunga come battaglia legale e sicuramente anche molto tesa tra le due parti. Ricordiamo un episodio simile avvenuto nel calcio italiano tra l’ex presidente della Roma Pallotta e l’ex direttore sportivo Petrachi, anche lì ci fu un licenziamento per giusta causa e durò tre anni quel tipo di percorso giuridico. Quindi ripeto, sarà un percorso molto lungo tra Allegri e la Juventus, una vera e propria battaglia in tribunale. Una fine sicuramente non bella di un rapporto, di una storia d’amore tra Allegri e la Juventus che è durata tanti anni e che finisce invece nelle aule dei tribunali”.

Anthony Cervoni
Anthony Cervoni, redattore di SportPaper.it e Sport Paper TV, esperto di calcio italiano ed estero