Ottavi in salita per il Napoli, Gattuso: “Risultato bugiardo, siamo stati dei polli”

Il Napoli non passa in Spagna. Contro il Granada perde 2-0, la qualificazione è tutta in salita per Rino Gattuso e i suoi ragazzi che si giocheranno tutto al Diego Armando Maradona tra una settimana

110
Napoli Atalanta risultato tabellino e highlights
Gennaro Gattuso ph: Fornelli/Keypress

Granada-Napoli 2-0

Brutta serata per il Napoli all’Estadio Nuevo Los Carmeles, dove gli spagnoli liquidano i partenopei già dopo 21′ minuti, con gol di Herrera e Kenedy (19′ e 21′). Il ritorno al Diego Armando Maradona, tra una settimana, sarà decisivo, anche se raggiungere gli ottavi di Europa League non sarà facile. Per gli azzurri di Rino Gattuso sembra tutto in salita.

Rino Gattuso: “Non dobbiamo piangere, ma cercare soluzioni”

Il Napoli ha anche una lunga lista di giocatori infortunati e alcuni positivi al Covid-19. L’allenatore ha dovuto convocare alcuni membri della Primavera per fronteggiare le assenze. A fine gara l’allenatore del Napoli parla della brutta sconfitta rimediata in Spagna: “Penso che qualcosa abbiamo creato, dobbiamo sicuramente rivedere i primi 20 minuti per l’approccio alla partita. Ma per come siamo messi meritavamo qualcosa in più. Inutile dire ora passare o non passare, la priorità ora è recuperare giocatori: dove si va se non li recuperiamo? Siamo dieci contati, abbiamo perso pure Politano. Il rammarico c’è, il risultato è molto molto bugiardo”. Un ko arrivato su azioni nate da errori dei giocatori partenopei, Gattuso, a tal riguardo, afferma: “Nel calcio non c’è destino, ci sono errori. Siamo stati dei polli. Quando andiamo sotto ci deprimiamo e pensiamo sempre all’errore. Lo dicevo anche prima ad Elmas, che ha sbagliato due o tre volte e si è depresso. Non possiamo parlare di condizione fisica perché nel secondo tempo abbiamo chiuso nella sua metà campo il Granada. Non è il problema la condizione fisica, siamo andati in difficoltà per gol che prima non prendevamo. Recuperi? Domani faremo la conta e non è facile. E’ una situazione molto difficile, la priorità è pensare a chi mettere in campo domenica. Politano ha male al costato e non riesce a respirare bene. Non abbiamo dieci elementi in questo momento. Detto ciò, non dobbiamo piangere e trovare le soluzioni”.