F1, arriva il documentario su Netflix su Michael Schumacher. Aggiornamenti sul suo stato di salute

Aggiornamenti sull'ex pilota Ferrari

1896

 

Michael Schumacher, come sta dopo l’incidente?

Tra gli sportivi più amati e che più sono entrati nella storia c’è sicuramente Michael Schumacher. Il tedesco è nell’Olimpo dei pilota della Formula 1: sette volte campione del Mondo e l’uomo che ha riportato il titolo mondiale alla Ferrari dopo 21 anni.

Se correre lo ha portato ad essere considerato quasi un Dio, oggi Michael lotta dopo il brutto incidente sugli sci nella sfortunata giornata del 29 dicembre 2013. Erano le 11:07 quando Michael, sciando fuori pista, cadde battendo la testa contro una roccia rimanendo gravemente ferito. Dopo due interventi e sei mesi in coma farmacologico, il 16 giugno 2014 Sabine Kehm (portavoce del Kaiser) afferma che Michael Schumacher è uscito dal coma e che è stato dimesso. Da quel momento non ci sono state più notizie ufficiali sulle condizioni di salute del sette volte campione del Mondo. Sono arrivati solamente qualche dichiarazioni da chi ha avuto modo di vederlo in questo periodo di isolamento. Addirittura nacque una polemica con Elisabetta Gregoraci che nella casa del Grande Fratello parlò proprio dello stato di salute del tedesco.

Come sta Michael Schumacher oggi?

La famiglia di Schumacher ha deciso di mantenere molta privacy sullo stato di salute del pilota e rarissimamente trapela qualcosa a riguardo. Dopo oltre sette anni di silenzio, finalmente abbiamo importanti novità sulle condizioni del sette volte campione del mondo. La moglie Corinna ha deciso di rivelare, nel documentario Netflix dedicato al marito, alcuni dettagli sullo stato di salute attuale: “Stiamo insieme, viviamo insieme a casa. È in cura. Facciamo di tutto per migliorare le sue condizioni, per assicurarci che sia a suo agio e per fargli sentire la presenza della nostra famiglia, il nostro amore…Michael manca a tutti. Ma Michael c’è. È diverso, ma c’è“.

Questa notizia sicuramente farà felice i fan del pilota, che da anno pregano e sperano di poterlo rivedere.