Home Altri Sport Tennis, Sinner soffre ma supera il primo turno dell’Atp Marsiglia 2021

Tennis, Sinner soffre ma supera il primo turno dell’Atp Marsiglia 2021

L'altoatesino fatica contro l'avversario francese, riuscendo a strappare la vittoria al terzo set dopo quasi tre ore di gioco.

119
Sinner

Esordio faticoso e vincente per Jannik Sinner nel primo turno dell’Atp Marsiglia 2021. L’altoatesino ha battuto il francese Gregoire Barrere dopo 2h e 53 minuti.

Dopo l’infortunio alla schiena patito a Montpellier nel finale del match perso contro Bedene, Jannik Sinner ha battuto Gregoire Barrere, n. 115 del ranking ATP, in tre set con il punteggio di 6-7 7-6 5-7 dopo 2 ore e 51 minuti di gioco.

Agli ottavi di finale Sinner se la vedrà con il francese Hugo Gaston, il mago della smorzata. Il match è in programma per mercoledì 10 marzo.

Il maestro Piatti parla del suo allievo Sinner

Riccardo Piatti, coach di Sinner, ha parlato così della condizione fisica e mentale del “suo” allievo: “Il ragazzo sta bene, le settimane trascorse a Melbourne sono state importantissime per la sua crescita e la sconfitta subita al primo turno Slam gli servirà più di quanto possiate immaginare. Capisco la delusione degli appassionati, ma io so bene come funziona la costruzione di un tennista: passa anche da queste esperienze. Trovarsi a giocare un primo turno Slam subito dopo un torneo in cui ha affrontato partite pesanti, è stato importante per la sua crescita. Perché gli succederà ancora, e la prossima volta saprà gestirsi meglio. Contro Shapovalov è stato bravo a reagire, a cercare di giocarsela fino alla fine e portare il match al quinto. Avrebbe anche potuto vincere, ma sarà per la prossima volta. In fondo anche Nadal si è costruito in questo modo».

L’allenatore di Como ha sottolineato il vero obiettivo del prossimo futuro: «L’obiettivo è solo giocare il più possibile. E per questo Jannik farà anche tanti doppi, quasi a ogni torneo. Al momento ha giocato circa 58 match sul circuito, e per diventare un giocatore “vero” ce ne vogliono almeno 150. Non siamo nemmeno a metà strada, considerando che ci possono essere imprevisti come quello accaduto a Montpellier».

error: © SportPaper/KeyPress - FOTO: Vietata la riproduzione anche parziale